Roncaglia, l'argentino dalle origini napoletane che poteva essere azzurro

I più rapidi e convinti sono stati però' i dirigenti viola
 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 5354 volte
Fonte: gianlucadimarzio.com
© foto di Federico De Luca
Roncaglia, l'argentino dalle origini napoletane che poteva essere azzurro

L’ho visto oggi (ieri, ndr) per la seconda volta dal vivo e mi colpisce sempre di più. Facundo Roncaglia era già diventato nelle prime tre giornate l’idolo di Firenze, contagiata dalla sua grinta. Ma dopo il gol -e che gol- di Parma, la sua popolarità salirà a livelli ancora più alti, forse coinvolgendo anche Prandelli. “So che mi segue, spero mi chiami”, ha confessato l’argentino dalle origini napoletane (di Giugliano, per l’esattezza), ignorato da Sabella. Che in quel ruolo ha puntato invece su Campagnaro. Convocazione a parte, la Fiorentina ha trovato un tesoro. Senza spendere un euro. Perché Roncaglia è stato preso a fine contratto dal Boca Juniors, la vittoria del mercato low cost.

Piaceva a Lo Monaco, l’aveva corteggiato proprio il Parma, ci ha pensato anche il Napoli. I più rapidi e convinti sono stati però’ i dirigenti viola, che adesso possono contare su un difensore roccioso, tecnicamente pulito, capace anche di segnare e farsi trovare pronto sulle palle inattive (vedi il palo del possibile 2-0). Una sola pecca, l’irruenza: il fallo su Pabon è figlio dell’ingenuità, Montella saprà spiegargli che avrebbe dovuto temporeggiare. I compagni lo adorano, prima della partita in panchina mi confessava Pasqual: “Con uno come Roncaglia dietro, nella mia zona, potrei giocare altri dieci anni. Non serve raddoppiargli la marcatura…”. E nemmeno spendere milionate di euro.