VERSIONE MOBILE
tmw
 Martedì 23 Dicembre 2014
COPERTINA
06 Gen 2015 18:00
Serie A TIM 2014-2015
  VS  
Cesena   Napoli
[ Precedenti ]
TUTTONAPOLI AWARD - SCEGLI IL MIGLIORE AZZURRO IN CAMPO CON LA JUVENTUS
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

COPERTINA

RILEGGI IL LIVE - De Laurentiis: "Vi dico i due problemi per Balzaretti. Cavani via solo per 100 mln! Voglio San Paolo con 30mila posti nuovi"

Il presidente del Napoli ha parlato ai microfoni di Sky Sport
21.07.2012 20:45 di Redazione Tutto Napoli.net - @tuttonapoli  articolo letto 26640 volte

La Cina è la nuova frontiera del Napoli? "Il dragone è il simbolo di quest'anno cinese e porta molta fortuna. Speriamo che ne porti anche al Napoli. Quello cinese è un mercato esplosivo, ma lo è anche quello indiano dove sta sbarcando il calcio. Sono quelli i nuovi territori da esplorare. Conoscono meglio il calcio inglese che il nostro. Noi stiamo cercando di creare la Dragon-Cup. Non sappiamo se riusciremo a vararlo questo torneo per questo 7 agosto, ma se non ci riusciremo sarà per il prossimo anno. E' molto difficile contrattare con le istituzioni cinesi perché si tratta di due mondi diversi. Abbiamo questo contratto con la Lega per andare li per cinque anni, non andarci sarebbe stato molto complesso perché avremmo permesso agli spagnoli di inserirsi in un mercato in cui ci stiamo inserendo noi molto bene".

Il suo sguardo è sempre più all'estero? "Sto creando una base a Londra per creare un quadrilatero: Londra, Pechino, Rio De Janeiro, Napoli. Credo che il mondo sia interamente connesso e sempre di più i nostri ragazzi sono in questo mondo. La nostra cultura locale, però, la conserveremo sempre. L'Italia è sempre stato il paese dei comuni, c'è una cultura creativa e frizzante che tiene sempre in ballo il nostro paese".

L'11 agosto ci sarà la Supercoppa contro la Juventus... "Abbiamo avuto sempre un bel rapporto con loro, fin da quando giocavamo il trofeo Birra Moretti. La sfida con la Juventus per i napoletani ha un sapore particolare. Ieri abbiamo disputato una partita di allenamento molto bella, poteva finire anche 2-2. Abbiamo vinto, ma sono contento più per aver regalato a Insigne la possibilità di segnare non solo in B, ma anche in Europa".

Quale è l'aggettivo giusto per Insigne? "Ancora ci devo pensare, me lo devo studiare. Mi piace, non sembra assolutamente un bambino. Mi ha dato sempre l'impressione di essere adulto".

Segnali importanti sono arrivati anche da Vargas... "Peccato che non abbia segnato, ma ha fatto un grande lavoro e un grande movimento".

Aver blindato gioielli come Hamsik e Cavani è motivo d'orgoglio? "Sarà un grosso problema per Platini giustificare come certe squadre possono sottrarsi al fair-play finanziario, anche perché suo figlio lavora nel Psg. Se vogliamo aprire i nostri portafogli la Uefa deve togliersi di mezzo e lasciare a noi la moltiplicazione dei pani. Ieri ne abbiamo parlato con Rummenigge, vogliamo mettere insieme una ventina di presidenti e cercare l'alternanza per un nuovo campionato europeo. Platini cerca consensi e vuole inserire anche piccole Nazioni. A noi non sta bene, l'Europa è Inghilterra, Italia, Francia, Germania e Spagna. Lo stimo, ma non voglio che si creino incomprensioni".

Mazzarri s'è presentato come nuovo allenatore... "Mi fa molto piacere questa cosa, mi sorprende sempre. Sta provando automatismi diversi e si rinnova. Questo vuol dire che non si annoia a lavorare sempre nella stessa squadra".

Per lo scudetto il Napoli è la vera anti-Juve? "Io non faccio previsioni, fino al 31 agosto c'è molto da operare sul mercato. Non sono d'accordo sull'impostazione dei giornalisti che vedono quasi un anno di recessione anche sui portafogli dell'Inter e del Milan. Quello che costa di più non sempre vale di più. Il discorso è nei veri valori sportivi. Io ci ho sempre tenuto a spingere per il valore dei giovani. Ho messo mio figlio a 26 anni a capo di un'azienda. Sapevo che avrebbe sbagliato ma, al contempo, imparato prontamente. Tornando al calcio, questo sarà un grande stimolo per Inter e Milan per rinnovarsi. Non è corretto e giusto perdere così tanti soldi in questo tipo di campionato".

Può essere questo il campionato dei giovani? "Me lo auguro. Otto anni fa non sapevo nulla di calcio e mi dicevano sempre che i giovani dovevano misurarsi prima con realtà minori. Io dicevo sempre: Un calciatore o sa giocare o no'. Poi magari sul piano psicologico più reagire in maniera diversa rispetto a un veterano, ma se sa giocare deve scendere in campo. Insigne nella gara di ieri ne è l'esempio".

In conferenza stampa ha detto che cerca un esterno. Balzaretti e Cissokho sono nomi spendibili? "Su Balzaretti ci sono due problemi: Moggi come agente, procuratore che non è mai chiaro e sincero ma, soprattutto, la bambina e la moglie che lavora a Parigi. Per lui c'è o Palermo o Parigi. I figli sono importantissimi, chapeau al signor Balzaretti che ha preso in così seria considerazione i suoi problemi. Se lui vole venire a Napoli perché l'asse Napoli-Parigi gli dà comunque tranquillità noi lo aspettiamo a braccia aperte. In caso contrario, prenderemo un giovane".

Lei coniuga bilanci in utile e risultati. Manca solo lo stadio... "Non è vero, non manca. E' lo stadio dove ha giocato Maradona il San Paolo. Il Sindaco sa perfettamente che sono pronto a investire per ristrutturarlo. Voglio creare una nuova copertura e un abbassamento del campo di gioco per dare migliore visibilità e nuovi 30mila posti".

Vorrebbe lo stadio di proprietà o proseguire il lavoro col comune? "Possiamo anche lavorare col comune, ma sono anche disposto ad acquistarlo. O, ancora, prenderlo con un contratto di utilizzazione per i prossimi 99 anni che è come acquistarlo".

Ha un sogno di mercato? "Mi fate sempre questa domanda, ma io non credo nei solisti. E' la squadra che ti fa vincere. Lo scorso anno la Juventus ha vinto con la squadra. La nostra, avrebbe detto mio zio, è una squadra con le tre C ma non posso spiegare cosa sono (dice sorridendo ndr)"

Considerazioni finali: "Cavani non è in vendita ma a 100 milioni lo possiamo anche dare. Questo non vuol dire che questo è il suo valore,  è il valore che ha per me. Il Psg non può contonuare a comprare di tutto di più. La cosa importante per noi è continuare a crescere perché il calcio ancora è allo sbando".


Altre notizie - Copertina
Altre notizie
 

È NOSTRA ALLA FACCIA DI TUTTI!!!

  Una vittoria del cuore, della sofferenza, della gioia finale. Il Napoli gioca e loro segnano. Anche per colpa nostra è vero ma se certe decisioni vanno in un certo modo ecco che per loro diventa più facile. Incredibile come la Rai "spinge" per la...

BENITEZ: "BELLO BATTERE LA JUVE COSÌ . FELICE PER RAFAEL, HIGUAIN E PER I TIFOSI CHE HANNO CREDUTO IN NOI. QUESTA VITTORIA CI AIUTERÀ."

La vittoria del cuore, della determinazione, del cuore da lanciare oltre l'ostacolo. Il Napoli batte in un finale thriller la Juventu e si porta a casa la Supercoppa da Doha: "Tutti dobbiamo essere soddisfatti, battere una squadra forte come la Juve è molto bello&...

RAFFAELE LONGO A TN: "SUPERCOPPA? IL NAPOLI SE LA GIOCA ALLA PARI CON LA JUVENTUS"

Raffaele Longo, napoletano doc, ed ex di Napoli e Parma, ha parlato a tuttonapoli.net anche della finale di...

DA TORINO: "LA LOTTERIA DEI RIGORI PREMIA LA RUOTA DI NAPOLI"

"Il 22 dicembre verrà ricordato come la giornata della delusione". Il portale tematico Tuttojuve.com,...

SÜPER LIG, IL TRABZONSPOR BATTE 3 A 2 IL RIZESPOR: DOPPIETTA PER SEFA YILMAZ

La sfida Trabzonspor-Rizespor ha chiuso ieri sera la 13^ giornata del campionato turco. I prossimi avversari del Napoli...

CAGLIARI, ZEMAN VERSO L'ESONERO: MANCA SOLO L'UFFICIALITÀ

(ANSA) - CAGLIARI, 22 DIC - Si dividono le strade di Zdenek Zeman e del Cagliari. Manca soltanto l'ufficialità, ma...

FOTO – DAVID LOPEZ MOSTRA LA MEDAGLIA CONQUISTATA A DOHA

Attraverso Twitter, il centrocampista azzurro David Lopez ha pubblicato una foto che ritrae la medaglia conquistata a Doha...

BIFULCO, ROMANO E LUPERTO: TRE RAGAZZI DELLA PRIMAVERA ED UN SOGNO CHIAMATO DOHA

Domani alle ore 18,30 a Doha il Napoli si giocherà la finale di Supercoppa contro la Juventus e tra i convocati della...

IL NAPOLI È SULLE SPALLE DI DUVÀN ZAPATA. ORA SI CHIUDA BENE IL 2014

Fiorentina-Napoli 0-1, gol di Higuain: era il 9/11/2014. Da allora, solo una vittoria in Europa League contro lo Slovan...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 23 Dicembre 2014.
 
Juventus 39
 
Roma 36
 
Lazio 27
 
Napoli 27
 
Sampdoria 27
 
Genoa 26
 
Milan 25
 
Fiorentina 24
 
Udinese 22
 
Palermo 22
 
Inter 21
 
Sassuolo 20
 
Empoli 17
 
Torino 17
 
Hellas Verona 17
 
Chievo Verona 16
 
Atalanta 15
 
Cagliari 12
 
Cesena 9
 
Parma 6*
Penalizzazioni
 
Parma -1

   Editore: TC&C SRL Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.