VERSIONE MOBILE
tmw
 Sabato 29 Novembre 2014
IN EVIDENZA
01 Dic 2014 21:00
Serie A TIM 2014-2015
  VS  
Sampdoria   Napoli
[ Precedenti ]
TUTTONAPOLI AWARD - SCEGLI IL MIGLIORE AZZURRO IN CAMPO CON LO SPARTA PRAGA
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

IN EVIDENZA

Yaya Tourè: "Al San Paolo mi tremavano le gambe, dopo l'inno capii in che guaio ci eravamo messi..."

"Quando misi piede su quel campo sentii qualcosa di magico, di diverso"
11.01.2013 16:15 di Leonardo Ciccarelli  articolo letto 64076 volte
© foto di Giacomo Morini

“Ci sono posti in cui vai una volta e basta… e poi c’è Napoli”. così si apre la parte in prosa di “Passione”, un documentario capolavoro che sbancò il Festival di Venezia di un paio d’anni fa, diretto da John Turturro che parla della canzone napoletana facendo cantare alcuni dei nostri più grandi interpreti. A pensarla come lui è Yaya Tourè che fino a pochi giorni fa per i napoletani era solo un incubo finito bene ma che da oggi è un assoluto idolo. Come mai? Beh, questo signorotto di 2 metri ha tessuto lodi strappalacrime nei nostri confronti a Sky, nel corso de “I signori del calcio” dicendo testuali parole: “La mattina andammo a fare riscaldamento al San Paolo, Carlos (Tevez) mi parlava di questo stadio, ma io che ho giocato nel Barça mi dicevo, che sarà mai! Eppure quando misi piede su quel campo sentii un qualcosa di magico, di diverso. La sera quando ci fu l’inno della Champions, vedendo 80.000 persone fischiarci mi resi conto in che guaio ci eravamo messi! Qualche partita importante nella mia carriera l’ho giocata, ma quando sentii quell’urlo fu la prima volta che mi tremarono le gambe! Bene, fu li che mi resi conto che questa non e’ una solo squadra per loro, questo e’ un amore viscerale, come quello che c’è tra una madre ed un figlio! Fu l’unica volta che dopo aver perso rimasi in campo per godermi lo spettacolo!”.
Questa dichiarazione l’ho letta decine di volte e quando provo a leggerla ad alta voce la suddetta trema. È la descrizione più poetica che io abbia mai avuto il piacere di commentare. Prima dell’andata col Chelsea Villas-Boas disse che “Il Napoli non è solo una squadra di calcio, è lo stato d’animo di una città” ed è qualcosa di vero perché solo chi vive i problemi di tutti i giorni può veramente apprezzare le gioie che una città piena di contraddizioni come la nostra ci sa regalare.
Tourè ha fatto un regalo grandissimo ad un popolo che a queste parole non è abituato. Ieri, al TG1, nell’intervista di Cavani è stato evidenziato il fatto che ad Edi piacerebbe giocare con Balotelli non quando dice che gli piace vivere a Napoli e che vive benissimo qui, no. Perché questo è quello che l’Italia, il resto dell’Italia, non vuole dire. Per paura, per retaggio culturale. Per un qualcosa che ormai cercare di spiegare è superfluo visto che Napoli è più che una città, “Va oltre ogni classifica” come dice Erri De Luca e allora grazie Yaya perchè hai affrontato il mostro del San Paolo come uomo di grande onore, De Crescenzo dice “Chi Io sa come è Napoli veramente. Comunque io certe volte penso che anche se Napoli, quella che dico io, non esiste come città, esiste sicuramente come concetto, come aggettivo. E allora penso che Napoli è la città più Napoli che conosco e che dovunque sono andato nel mondo ho visto che c'era bisogno di un poco di Napoli”, tu,uomo africano trapiantato in Europa, hai tanto Napoli nel cuore.


Altre notizie - In evidenza
Altre notizie
 

SAPER SOFFRIRE TENENDO ALTA LA GUARDIA: ECCO QUANTO VALE IL PARI DI PRAGA. ORA IL NAPOLI TORNI QUELLO DI FIRENZE

Blindata la qualificazione europea con una prestazione essenziale, di certo non indimenticabile per qualità di gioco espresso, ma attenta. Di sacrificio, si dice in questi casi, e l'etichetta opportuna svela un altro aspetto del Napoli di Benitez. Saper soffrire e...

A MARASSI IL RITORNO DEL MOTORINO: A GENOVA L’11 MAGGIO NON È SOLTANTO UNA DATA

Trentadue anni a febbraio, un contratto in scadenza a giugno. E all’orizzonte la sfida del Marassi, con la “sua” Sampdoria. In blucerchiato due stagioni, sessanta presenze e undici gol. Uno, in particolare, memorabile. 17 febbraio 2008, derby della Lanterna. Cas...

VERSO SAMP-NAPOLI: L'OBIETTIVO DI MERCATO È ANCHE L'UOMO PIÙ PERICOLOSO DEI DORIANI

E' Manolo Gabbiadini l'uomo più pericoloso della Sampdoria. Secondo le statistiche fornite dalla Lega Calcio,...

TMW - STRINIC, L'IDEA A BASSO COSTO PER LA FASCIA DEL NAPOLI

Il calciomercato delle squadre italiane sembra particolarmente incentrato verso la Croazia. Nato a Spalato nel...

A PRAGA GIOCO POCO ESALTANTE: SPUNTA UN RECORD NEGATIVO PER GLI AZZURRI

Prestazione poco esaltante per il Napoli che, comunque, conquista la qualificazione ai sedicesimi di Europa League con il...

ASTORI: "LA ROMA HA ENTUSIASMO, ABBIAMO RISPOSTO AGLI INFORTUNI SFRUTTANDO LA NOSTRA ROSA"

Davide Astori, difendore della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Roma Tv: "Il gruppo in questo momento ha molto...

VIDEO – BENITEZ SU HAMSIK: “SO CHE FA MEGLIO DIETRO LA PUNTA, MA SIAMO IN EMERGENZA”

Presente nella conferenza stampa post-gara di Praga, Rafael Benitez ha parlato di Marek Hamsik: ”Marek fa meglio dietro...

PRIMAVERA, 11^ GIORNATA: ROMA-NAPOLI DOMENICA ALLE 11, PROGRAMMA E CLASSIFICA DEL GIRONE C

Al via l'undicesima giornata del campionato Primavera Tim. Nel girone C spicca il big match Roma-Napoli, in...

L'ACCHIAPPA-BOLLETTE - I CONSIGLI PER IL WEEKEND

Le squadre continuano a mettere km nelle gambe e come si poteva immaginare le meno forti e quelle con le panchine più...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 29 Novembre 2014.
 
Juventus 31
 
Roma 28
 
Napoli 22
 
Sampdoria 21
 
Genoa 20
 
Lazio 19
 
Milan 18
 
Udinese 18
 
Inter 17
 
Fiorentina 16
 
Sassuolo 15
 
Hellas Verona 14
 
Palermo 14
 
Empoli 13
 
Torino 12
 
Cagliari 11
 
Atalanta 10
 
Chievo Verona 9
 
Cesena 8
 
Parma 6

   Editore: TC&C SRL Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.