E' un mercato in pieno stile Napoli. Tutti parlano e inventano, la società resta in silenzio. In attesa di piazzare il colpo

Giornalista di Radio Crc Targato Italia
 di Ferruccio Fiorito  articolo letto 9686 volte
E' un mercato in pieno stile Napoli. Tutti parlano e inventano, la società resta in silenzio. In attesa di piazzare il colpo

Tutto in perfetto stile Napoli, con molti che scrivono, parlano, inventano e la società in rigoroso silenzio a lavorare per la costruzione della nuova squadra che dovrà affrontare degnamente la  stagione 2012/2013, senza confermare neanche l’ovvio, vale a dire la cessione di Lavezzi al PSG.
E’ un mercato difficile quello del Napoli, in una sessione estiva con pochi soldi figlia della recessione mondiale e delle comunque crescenti pretese dei calciatori, ignari delle difficoltà economiche che attanagliano tutti i lavoratori; ma questo è un altro discorso che a loro non “deve” interessare e che meriterebbe ampi approfondimenti.
Trovare un equilibrio vincente tra bilanci e investimenti, è la specializzazione del presidente e del suo staff, così come riuscire ad ottenere sconti e promozioni in ogni contesto e’ da sempre il modus operandi di de Laurentis.
Dagli europei di calcio non sono emersi nomi nuovi, anzi alcuni calciatori hanno inesorabilmente fallito facendo così calare il loro valore attuale; su questi elementi potrebbe inserirsi il Napoli, abile a colpire quando avverte la possibilità di fare l’affare.
Le priorità sono quelle che tutti conosciamo, perché ampiamente confermate dalla stagione appena terminata, inutile star qui nuovamente a fare un elenco di nomi e ruoli ampiamente inflazionati.
Andrà certamente sostituito in maniera degna il Pocho, capace come pochi di liberare davanti alla porta Cavani e di creare quelle superiorità numeriche che lo scorso anno, ma anche quello precedente, hanno permesso al Napoli di salvarsi più di una volta da sconfitte apparse sul prato verde meritate.
Forse puntare sul made in Italy potrebbe servire ad evitare nuovi Vargas, che in attesa di ambientarsi, alcun apporto sono riusciti a dare, fino a oggi, alla causa azzurra.