Canale 21, Chiariello: "Sarri, polemica da provinciale. Insigne il top tra gli italiani, ho un nome per il dopo Reina"

L'analisi di Empoli-Napoli.
 di Fabrizio Carbone Twitter:   articolo letto 14113 volte
Canale 21, Chiariello: "Sarri, polemica da provinciale. Insigne il top tra gli italiani, ho un nome per il dopo Reina"

Nel corso di Radio Marte, il collega di Canale 21, Umberto Chiairello ha affrontato i temi principali emersi dalla sfida del Castellani tra Empoli e Napoli:  "C'era da aspettarsi il calo nel secondo tempo anche se non in queste proporzioni. La partita di Empoli è paragonabile a quelle con Benfica e Torino con la squadra azzurra che ancora una volta ha subito gol che si sarebbero potuti evitare. Il Napoli difende di reparto e quando tutta la squadra non si riesce a muoversi con i giusti sincronismi vengono fuori tutti i limiti dei difensori noti già dai tempi di Benitez. I punti persi in questa stagione sono quelli con Palermo, Sassuolo e Pescara in trasferta, quando addirittura  furono negati al Napoli tre calci di rigore rigori. Jorginho? In quel ruolo il Napoli può migliorarsi, lì ci vedo l'Hamsik del futuro con Rog e Zielinski ai lati. Anche in porta e sugli esterni si può salire di livello. Al posto di Reina vedrei bene Skorupski, ma purtroppo è già della Roma. Non seguo Sarri sulla polemica della partita di domenica alle 12,30. Sotto quest'aspetto è ancora provinciale. Insigne? De Laurentiis deve farne il perno del Napoli, al momento è il calciatore italiano più forte".