Nela: "Il Napoli non può giocare a quattro, un calciatore sarebbe troppo penalizzato"

"Pandev quest'anno andrà in doppia cifra"
 di Redazione Tutto Napoli.net  articolo letto 4348 volte
© foto di Alfonso Miranda/TuttoMercatoWeb.com
Nela: "Il Napoli non può giocare a quattro, un calciatore sarebbe troppo penalizzato"

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Sebino Nela, ex difensore: “Napoli con il 4-3-3? Non mi convince la difesa a quattro. Maggio, per esempio, offre mille soluzioni giocando a tre dietro. A quattro, invece, verrebbe penalizzato troppo e oltretutto resterebbe fuori Campagnaro, il difensore che ha il passo più rapido. Ad inizio stagione, nell’amichevole con il Bayern Monaco, ho pensato che se Insigne esplodeva, Mazzarri doveva pensare a farlo giocare con Cavani e Pandev ma ad oggi non cambierei nulla. A volte, per necessità, giocheranno tutti insieme, altre volte si alterneranno. Credo che ci si possa fidare di Mazzarri che nelle sue scelte è sempre stato positivo.
Pandev è un giocatore stratosferico che quest’anno può andare anche in doppia cifra.
La mia griglia di partenza? La Juventus è ancora la favorita per la vittoria del campionato ma dovrà fare i conti con il Napoli. Anche la Roma può fare un bel campionato. Ce lo vedo un assalto al nord da parte di Napoli, Roma, Lazio e Fiorentina. Quest’ultima non è una squadra completa ma è fatta di numeri e di fantasia. Il Napoli gioca a memoria e si è rafforzato, la Roma ha un attacco che può esplodere in qualsiasi momento".