VERSIONE MOBILE
tmw
 Venerdì 27 Marzo 2015
RASSEGNA STAMPA
04 Apr 2015 12:30
Serie A TIM 2014-2015
  VS  
Roma   Napoli
[ Precedenti ]
TUTTONAPOLI AWARD - SCEGLI IL MIGLIORE AZZURRO IN CAMPO CON L'ATALANTA
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

RASSEGNA STAMPA

Ass. Tommasielli: "Non abbiamo i soldi per il S.Paolo", ecco a quanto ammonta il debito della SSC Napoli verso il Comune

04.09.2012 13:20 di Redazione Tutto Napoli.net  articolo letto 10035 volte
Fonte: Il Mattino

Tra Comune e il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis prove di accordo sul debito che la società sportiva deve a Palazzo San Giacomo per l’utilizzo del San Paolo, poco più di 1,3 milioni. C’è ancora qualcosa da aggiustare e da limare però il dato di cronaca che emerge e che le parti stanno discutendo a un tavolo tecnico, istituzionale, che testimonia la volontà di cercare un’intesa concreta. Ci sarà la fumata bianca?
Entro dicembre comunque bisognerà trovare una soluzione perché per quella data il San Paolo dovrà essere dotato dei bagni in una delle due curve, del certificato antincendio e di quello di staticità. Prove tecniche che costano e i soldi possono venire fuori solo dalla transazione sul debito. Altrimenti potrebbe profilarsi anche il rischio che il vetusto impianto di Fuorigrotta a Natale possa chiudere i battenti. «Siamo sicuri e auspichiamo che una società del livello del Napoli onori le spettanze – dice l’assessore allo Sport Pina Tommasielli - il Comune non ha i soldi per mettere a posto il San Paolo e non ha nemmeno intenzione, anche se li avesse, di tirarli fuori, perché ci sono altre priorità. Si devono fare i bagni, sistemare la questione antincedio e della staticità dello stadio. I soldi che la società deve al Comune, per essere più chiari, saranno reinvestiti interamente sullo stadio. Se non si fanno questi adempimenti lo stadio rischia di non avere l’agibilità e quindi la chiusura». Questa la fotografia scattata dall’assessore sulla situazione al 4 settembre. In realtà ballano – riguardo al debito – altri 90mila euro, frutto delle esibizioni del Napoli in estate, le 4 amichevoli, che per il momento non sono stati riconosciuti dal patron. Quando c’è stato il tavolo tecnico? Domenica dal primissimo pomeriggio fino a un’ora prima della partita con la Fiorentina. In un Palazzo San Giacomo insolitamente aperto nella giornata festiva. Da un lato la squadra dell’assessore con i tecnici del Comune dall’altra quelli di Aurelio De Laurentiis. Almeno 4 ore di discussione per arrivare alla condivisione del verbale di incontro con il quale il presidente ha riconosciuto un debito di un milione e 325mila euro. Un verbale non è un assegno, che non è stato ancora staccato anche se in Comune sono fiduciosi, è semplicemente la presa d’atto di una discussione avvenuta in una sede formale.
«La situazione è seria ma non grave», direbbe il poeta Flaiano caro fra gli altri proprio a De Laurentiis. Così sindaco e presidente sono arrivati domenica allo stadio con largo anticipo rispetto all’inizio della gara. Si sono chiusi nella saletta riservata della tribuna autorità e hanno avuto un faccia a faccia di almeno mezz’ora. Dove hanno discusso del debito, ma di tanto altro ancora. È stato il primo incontro dopo la polemica del patron sull’ipotesi di nuovo stadio nello scorso luglio poi rientrata con un chiarimento. Alta la posta in palio, con sullo sfondo appunto quella delicatissima del futuro dello stadio di Fuorigrotta e il nuovo impianto che il sindaco Luigi de Magistris intende costruire, tanto che entro metà novembre sono attese le proposte degli imprenditori di tutto il mondo. Per quella data scadrà la manifestazione di interesse pubblico lanciata sull’argomento dal Municipio napoletano. Il presidente del Calcio Napoli ha ribadito anche ieri la sua posizione. Chiede un San Paolo nuovo di zecca, spesa 80-100 milioni, che Palazzo San Giacomo però non ha. Come finirà? De Laurentiis aspetta che il governo vari finalmente la legge sugli stadi che secondo il patron darebbe maggiori garanzie alle società sia sul fronte della ristrutturazione dello stadio che sulla eventuale costruzione di un nuovo impianto. Il sindaco a metà novembre aprirà le buste delle proposte e andrà avanti per la sua strada. «Una cosa è certa – ha dichiarato a Ferragosto - Napoli avrà un nuovo stadio e sarò io a inaugurarlo».


Altre notizie - Rassegna Stampa
Altre notizie
 

AVVISO ALLA SOCIETÀ, SUL MERCATO BISOGNA IMPARARE DAGLI ERRORI DEL PASSATO: DUE GLI ELEMENTI CHE MANCANO A QUESTA ROSA

 L'avete già sentita mille volta, eppure è tremendamente vera: errare è umano, perseverare è arte davvero diabolica. Tempo di pausa, c'è da ricaricare le batterie in vista del forcing finale. Si, perchè in troppi sembrano ave...

RETROSCENA JORGINHO, IL SUO PRIMO ALLENATORE A SASSUOLO A TN: “AVREI VOLUTO RESTASSE, MA IL VERONA…”

Jorginho è sbarcato in Italia giovanissimo per approdare nelle giovanili dell’Hellas Verona. Nel 2010, in...

ROMA, FASTIDIO AI FLESSORI PER TOTTI. IL CAPITANO GIALLOROSSO LAVORA PER ESSERCI CONTRO IL NAPOLI

Il fastidio ai flessori che ha costretto Francesco Totti a saltare la sfida di Cesena non è stato ancora smaltito....

VIDEO - WOLFSBURG, NALDO: "NAPOLI? DOPO L'INTER ANCORA UN SORTEGGIO SFORTUNATO"

Il difensore del Wolsfburg Naldo ha commentato a margine di un evento pubblicitario l'imminente sfida di Europa League...

ITURBE, CRISI SENZA FINE: L'ARGENTINO ANCORA SCOSSO DOPO GLI INSULTI DEI TIFOSI DELLA ROMA

Juan Manuel Iturbe è una delle maggiori delusioni stagionali della Roma. L'attaccante argentino, prelevato in...

FOTO - UN IMMAGINE DALLA GUINEA E MERTENS LANCIA L'APPELLO: "FATEMI CONOSCERE QUEL BAMBINO"

Immagini che lasciano sempre un sorriso, e reazioni che aprono il cuore. La foto di National Geographic in questione...

TURNO DI STOP PER LA PRIMAVERA: NAPOLI ATTESO DALLA TRASFERTA CONTRO LA CAPOLISTA BARI

Un turno di riposo per il campionato Primavera, che riprenderà la propria marcia nel mese di aprile. La Lega Calcio ha...

L'ARBITROMETRO DI NESTI - IL NAPOLI HA LE SUE RAGIONI: ECCO TUTTI GLI ERRORI AI SUOI DANNI

Il "dossier" definito "arbitrometro", ideato da me, e realizzato dallo statistico Massimo Fiandrino,...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 27 Marzo 2015.
 
Juventus 67
 
Roma 53
 
Lazio 52
 
Sampdoria 48
 
Napoli 47
 
Fiorentina 46
 
Torino 39
 
Milan 38
 
Inter 37
 
Genoa (-1) 37
 
Palermo 35
 
Empoli 33
 
Udinese (-1) 33
 
Chievo Verona 32
 
Sassuolo 32
 
Hellas Verona 32
 
Atalanta 26
 
Cagliari 21
 
Cesena 21
 
Parma (-2) 9*
Penalizzazioni
 
Parma -3

   Editore: TC&C SRL Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.