VERSIONE MOBILE
TMW
 Giovedì 2 Luglio 2015
RASSEGNA STAMPA
TI CONVINCE L'ARRIVO DI SARRI?
  
  
  
  

RASSEGNA STAMPA

Ass. Tommasielli: "Non abbiamo i soldi per il S.Paolo", ecco a quanto ammonta il debito della SSC Napoli verso il Comune

04.09.2012 13:20 di Redazione Tutto Napoli.net  articolo letto 10103 volte
Fonte: Il Mattino
Ass. Tommasielli: "Non abbiamo i soldi per il S.Paolo", ecco a quanto ammonta il debito della SSC Napoli verso il Comune

Tra Comune e il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis prove di accordo sul debito che la società sportiva deve a Palazzo San Giacomo per l’utilizzo del San Paolo, poco più di 1,3 milioni. C’è ancora qualcosa da aggiustare e da limare però il dato di cronaca che emerge e che le parti stanno discutendo a un tavolo tecnico, istituzionale, che testimonia la volontà di cercare un’intesa concreta. Ci sarà la fumata bianca?
Entro dicembre comunque bisognerà trovare una soluzione perché per quella data il San Paolo dovrà essere dotato dei bagni in una delle due curve, del certificato antincendio e di quello di staticità. Prove tecniche che costano e i soldi possono venire fuori solo dalla transazione sul debito. Altrimenti potrebbe profilarsi anche il rischio che il vetusto impianto di Fuorigrotta a Natale possa chiudere i battenti. «Siamo sicuri e auspichiamo che una società del livello del Napoli onori le spettanze – dice l’assessore allo Sport Pina Tommasielli - il Comune non ha i soldi per mettere a posto il San Paolo e non ha nemmeno intenzione, anche se li avesse, di tirarli fuori, perché ci sono altre priorità. Si devono fare i bagni, sistemare la questione antincedio e della staticità dello stadio. I soldi che la società deve al Comune, per essere più chiari, saranno reinvestiti interamente sullo stadio. Se non si fanno questi adempimenti lo stadio rischia di non avere l’agibilità e quindi la chiusura». Questa la fotografia scattata dall’assessore sulla situazione al 4 settembre. In realtà ballano – riguardo al debito – altri 90mila euro, frutto delle esibizioni del Napoli in estate, le 4 amichevoli, che per il momento non sono stati riconosciuti dal patron. Quando c’è stato il tavolo tecnico? Domenica dal primissimo pomeriggio fino a un’ora prima della partita con la Fiorentina. In un Palazzo San Giacomo insolitamente aperto nella giornata festiva. Da un lato la squadra dell’assessore con i tecnici del Comune dall’altra quelli di Aurelio De Laurentiis. Almeno 4 ore di discussione per arrivare alla condivisione del verbale di incontro con il quale il presidente ha riconosciuto un debito di un milione e 325mila euro. Un verbale non è un assegno, che non è stato ancora staccato anche se in Comune sono fiduciosi, è semplicemente la presa d’atto di una discussione avvenuta in una sede formale.
«La situazione è seria ma non grave», direbbe il poeta Flaiano caro fra gli altri proprio a De Laurentiis. Così sindaco e presidente sono arrivati domenica allo stadio con largo anticipo rispetto all’inizio della gara. Si sono chiusi nella saletta riservata della tribuna autorità e hanno avuto un faccia a faccia di almeno mezz’ora. Dove hanno discusso del debito, ma di tanto altro ancora. È stato il primo incontro dopo la polemica del patron sull’ipotesi di nuovo stadio nello scorso luglio poi rientrata con un chiarimento. Alta la posta in palio, con sullo sfondo appunto quella delicatissima del futuro dello stadio di Fuorigrotta e il nuovo impianto che il sindaco Luigi de Magistris intende costruire, tanto che entro metà novembre sono attese le proposte degli imprenditori di tutto il mondo. Per quella data scadrà la manifestazione di interesse pubblico lanciata sull’argomento dal Municipio napoletano. Il presidente del Calcio Napoli ha ribadito anche ieri la sua posizione. Chiede un San Paolo nuovo di zecca, spesa 80-100 milioni, che Palazzo San Giacomo però non ha. Come finirà? De Laurentiis aspetta che il governo vari finalmente la legge sugli stadi che secondo il patron darebbe maggiori garanzie alle società sia sul fronte della ristrutturazione dello stadio che sulla eventuale costruzione di un nuovo impianto. Il sindaco a metà novembre aprirà le buste delle proposte e andrà avanti per la sua strada. «Una cosa è certa – ha dichiarato a Ferragosto - Napoli avrà un nuovo stadio e sarò io a inaugurarlo».


Altre notizie - Rassegna Stampa
Altre notizie
 

ESCLUSIVA – CALLEJON, FUTURO DA DECIFRARE: L’ATLETICO SI TIRA INDIETRO, LA CESSIONE PER ORA NON È UNA PRIORITÀ

ESCLUSIVA – Callejon, futuro da decifrare: l’Atletico si tira indietro, la cessione per ora non è una prioritàNon ci sono ancora certezze sul futuro di José Maria Callejon. Lo spagnolo viene considerato da settimane come la più probabile cessione eccellente partenopea di questa sessione di calciomercato, ma ad oggi non si sono ancora concretizzate le possibilità che ...
ESCLUSIVA – Montella a San Gregorio Armeno: "E' vero, ADL mi ha chiamato" ESCLUSIVA – Montella a San Gregorio Armeno: "E' vero, ADL mi ha chiamato"
Nella settimana che ha portato all’annuncio di Maurizio Sarri...

ESCLUSIVA – GAETANO, NESSUN SEGNALE DAL NAPOLI: TRATTATIVA AVVIATA CON UN CLUB TEDESCO, NELL’AFFARE ANCHE IL FRATELLINO

ESCLUSIVA – Gaetano, nessun segnale dal Napoli: trattativa avviata con un club tedesco, nell’affare anche il fratellinoNel progetto giovani di Aurelio De Laurentiis potrebbe non trovare spazio Felice Gaetano. Il trequartista classe...

LAZIO, TARE: "ABBIAMO MERITATO LA CHAMPIONS. NAPOLI? NON SI VINCE SOLO CON I SOLDI..."

Lazio, Tare: "Abbiamo meritato la Champions. Napoli? Non si vince solo con i soldi..."A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Igli Tare, direttore sportivo della...

UFFICIALE: SI GIOCHERÀ A SOLNA LA FINALE DI EUROPA LEAGUE 2017

UFFICIALE: si giocherà a Solna la finale di Europa League 2017La Friends Arena di Solna ospiterà per la prima volta la finale di una competizione UEFA per club essendo stata scelta...

INCONTRO JUVE-BARCELLONA, MAROTTA RIVELA: "CI HANNO OFFERTO 80 MILIONI MA NON CEDIAMO"

Incontro Juve-Barcellona, Marotta rivela: "Ci hanno offerto 80 milioni ma non cediamo"Giuseppe Marotta ha parlato dell'incontro andato in scena quest'oggi con la dirigenza del Barcellona, sul piatto...

FOTO - INSIGNE, VACANZE IN SARDEGNA CON CASSANO: "AMICI VERI"

FOTO - Insigne, vacanze in Sardegna con Cassano: "Amici veri"Simpatica immagine pubblicata su Twitter da Carolina Marcialis, compagna di Antonio Cassano: il Talentino sta trascorrendo le...

GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI: L'INTER VINCE LO SCUDETTO CONTRO UN BUON PARMA

Giovanissimi Professionisti: l'Inter vince lo scudetto contro un buon ParmaNemmeno dopo aver condotto per due a zero il primo tempo l'Inter è potuta essere sicura della vittoria: nella...

DA BENITEZ A SARRI, ORA ENTRA NEL VIVO IL MERCATO: L'ANALISI DELLE SCELTE DI DE LAURENTIIS

Da Benitez a Sarri, ora entra nel vivo il mercato: l'analisi delle scelte di De LaurentiisDa Benitez a Sarri ne è passata di acqua sotto i ponti. De Laurentis aveva inaugurato un Napoli international style....
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 2 Luglio 2015.
 
Juventus 87
 
Roma 70
 
Lazio 69
 
Fiorentina 64
 
Napoli 63
 
Genoa 59
 
Sampdoria 56
 
Inter 55
 
Torino 54
 
Milan 52
 
Palermo 49
 
Sassuolo 49
 
Hellas Verona 46
 
Chievo Verona 43
 
Empoli 42
 
Udinese 41
 
Atalanta 37
 
Cagliari 34
 
Cesena 24
 
Parma 19*
Penalizzazioni
 
Parma -7

   Editore: TC&C SRL Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI