Venerdì 25 Aprile 2014
RASSEGNA STAMPA
26 Apr 2014 20:45
Serie A TIM 2013-2014
  VS  
Inter   Napoli
[ Precedenti ]
INSIGNE ANCORA IMPRECISO. SOLO 2 GOL IN CAMPIONATO, TI HA DELUSO?
  
  
  

Daily Network
© 2014
RASSEGNA STAMPA

De Laurentiis celebra Insigne: "Non dobbiamo entrare nella contraddizione che un napoletano non può giocare a Napoli"

"Ci farà divertire, statene certi"
07.08.2012 14:15 di Redazione Tutto Napoli.net - @tuttonapoli  articolo letto 5946 volte
Fonte: Il Mattino
© foto di Marco Iorio/Image Sport

L'arrivo in mattinata, un'ora sola di sonno, il pranzo veloce e la prima conferenza al piano 61 dell'Park Hyatt. Il presidente De Laurentiis ci mette poco a caricarsi. «Sono molto contento di essere qua anche se mi dispiace per i nostri tifosi ma il mondo del calcio è cambiato. Siamo riusciti a mobilitare 57mila fans in Cina in un mese di lavoro attraverso un esperto di comunicazione cinese». Ampia la parentesi dedicata al mercato. Il presidente spiega la strategia: l'ultimo obiettivo è un esterno destro. Quindi nella lista non c'è Cissokho ma non si opterà neanche per Schelotto. «Mi piace molto Dossena, un grande giocatore, non ha chiesto mai di andare via, uno dei migliori per il lavoro sulla fascia sinistra insieme a Zuniga. Puntiamo a un'alternativa a Maggio viste le tante partite e i suoi impegni con la nazionale». Poi torna su Balzaretti. «Ci ho provato sia per accontentare Mazzari sia perchè mi aveva galvanizzato il suo furore partecipativo durante le partite dell'Italia ma se lui ha ritenuto di accontentare sua moglie e il suo ego scegliendo Roma rispetto a Napoli dobbiamo rispettare queste sue scelte di campo, visto che avevo offerto di più di quanto abbia offerto la Roma. Alla fascia con Bigon non abbiamo mai smesso di pensare, stavamo ipotizzando due-tre soluzioni. Cissokho? No, non potrebbe giocare a destra». L'immediato è la Supercoppa, la Juventus che vive un momento di difficoltà per la situazione di Conte e non solo. «L'assenza di Conte non influenzerà: non sarà in campo ma ci sarà e anche noi abbiamo vinto senza Mazzarri in panchina. Prima di parlare preferirei aspettare la fine dei processi. Con Agnelli sono d'accordo che la giustizia sportiva fosse un retaggio di un calcio nato quando non esistevano società per azioni. Ora c'erano i campionati europeei e bisognava fare subito chiarezza e invece all'estero hanno quasi creduto che fosse coinvolta tutta la nazionale». La sua proposta anti calcioscommesse: «Creerei un sistema di tutela. Noi della Lega potremo fare una società delle scommesse, con Coni e Federcalcio: con i soldi che otterremmo si potrebbe dare il via alla grande riforma del calcio. In questi giorni mi stanno telefonando per comprare il Taranto? Non compro nulla fin quando non c'è chiarezza, siamo in recessione e ho un dovere verso i tifosi del Napoli». De Laurentiis difende a spada tratta Vargas e annuncia che resterà: «Se dovessi darlo a una squadra importante rischierebbe di non giocare comunque, e non lo mando in una più piccola perchè non voglio che si facciano esperimenti su un investimento importante, preferisco tenerlo a casa mia. Deve abituarsi al calcio italiano e imparare la lingua. Allora ho preso un traduttore spagnolo con un passato da calciatore per aiutarlo sul campo e un altro per la vita quotidiana». L'elogio a Cavani dopo le frasi forti al Matador che riservò in ritiro: «È un pezzo da novanta che si è confermato per due anni di seguito un grande goleador e si sacrifica molto per la squadra, noi lo abbiamo aspettato a braccia aperte ed è ritornato, ha messo benzina in questi giorni e mi auguro che sabato fornisca una grande prestazione. Lo abbiamo sempre rispettato e risponderà con un'altra annata delle sue. Ah, sapete che sono andato a trovarlo a Cardiff. Per il rinnovo del contratto? Mica è in scadenza». Poi parole bellissime per Insigne. «Mi aspettavo che avrebbe creato grande interesse, non solo è un vero scugnizzo napoletano ma è anche dotato di un piede d'oro con un collegamento diretto con il cervello: è diligente, farà molto parlare di sé e divertire. Non dobbiamo entrare nella contraddizione che un napoletano non può giocare a Napoli. Mazzarri, io, Bigon dobbiamo tutelarlo e i tifosi non devono pretendere tutto subito. Messi è diventato quello che è negli ultimi due anni». Il venti maggio il primo trofeo alzato: la coppa Italia. De Laurentiis vuole proseguire. «Vincere la Supercoppa sarebbe la continuazione di una vittoria che mancava da più di vent'anni e propiziatoria per una continuità che è bene ci sia ancora. Sarà una prova per verificare lo stato di forma, poi avremo l'Olimpyacos campione di Grecia e il Palermo che con Sannino si sarà rafforzato». A soci cinesi non è interessato. «Non credo alle società a più persone. Poi bisognerebbe capire bene l'apporto che potrebbero dare. Per fare lo stadio non ho bisogno dei cinesi. E comunque dopo otto anni di Napoli non dò certo il dieci per cento». Un pensiero a Lavezzi. «Tutti si sono idealizzati nel Pocho, per questo non potrà mai uscire dal cuore dei napoletani». Poi l’ultima idea: «Mi piacerebbe formare una squadra di rugby del Napoli».


Altre notizie - Rassegna Stampa
Altre notizie
 

BASTA POLEMICHE INTERNE, C'È UNA FINALE IN PALIO! ADL PENSA A LEONARDO COME FIGURA INTERMEDIA TRA SQUADRA E DIRIGENZA

Presto per i mugugni. Per litigi, recriminazioni, per le voci incontrollate su partenze e arrivi. Mancano pochi giorni alla finale di Coppa Italia, ancora meno alla gara di San Siro contro l'Inter dell'ex Walter Mazzarri ma l'azzurro intorno al Napoli è sfumato...

FERNANDEZ: "BENITEZ MI HA AIUTATO, MAZZARRI NO! VOGLIAMO PORTARE UN ALTRO TROFEO A NAPOLI. IO E HIGUAIN CERCHEREMO DI CONVINCERE MASCHERANO"

Federico Fernandez ha rilasciato un'intervista nel corso di Radio Goal su Kiss Kiss Napoli, emittente ufficiale del club. Ecco quanto evidenziato da TuttoNapoli.net: Inter-Napoli - "E' una partita importante, dispiace non esserci. Abbiamo intenzione di disputare un g...

ESCLUSIVA – VALLE (AS): “VARGAS HA CONQUISTATO VALENCIA, ECCO COSA MI CONFESSÒ. BERNAT? A DICEMBRE CI FU UN CONTATTO”

Edu Vargas, dopo la positiva esperienza al Gremio, sta conquistando anche Valencia - dove si trova in prestito secco -  ...

CARUTI: “L’INTER AVRÀ VOGLIA DI RIVINCITA DOPO IL MATCH DEL SAN PAOLO. PER BENITEZ CI SARÀ INDIFFERENZA”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Nazzareno Caruti, ex calciatore dell&rsqu...

MERCATO NO STOP - INDISCREZIONI, TRATTATIVE E RETROSCENA DEL 24 APRILE

JUVE: VIDAL NEL MIRINO DEL BARCELLONA, IN ENTRATA PIACE CANDREVA. NAPOLI: GONALONS SEMPRE PIU' VICINO, SI SOGNA IL RITORN...

VIDEO - INSIGNE, GHOULAM E JORGINHO RINGRAZIANO I TIFOSI AZZURRI DI FACEBOOK: QUANTE RISATE PER IL TRIO

Simpatico video della SSC Napoli per festeggiare i 2 milioni e 500mila fan della sua pagina Facebook. I protagonisti delle im...

IL CENTROCAMPO SVIZZERO: UN OROLOGIO CHE DI TANTO IN TANTO PERDE QUALCHE SECONDO

Nel 1949 un film, la cui fotografia entra di diritto negli annali del cinema e che gli valse anche l’Oscar, decret&ogra...

ANCORA UNA VOLTA LE PRODEZZE MORTIFICATE DA UNO SVARIONE. ORA NON DIAMO UN SENSO ALLA STAGIONE DI MAZZARRI

Il giovane Scuffet contro uno dei portieri più esperti del continente, Reina. Ecco uno dei motivi  di interesse a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 25 Aprile 2014.
 
Juventus 90
 
Roma 82
 
Napoli 68
 
Fiorentina 58
 
Inter 56
 
Parma 51
 
Milan 51
 
Torino 49
 
Lazio 49
 
Hellas Verona 49
 
Atalanta 46
 
Sampdoria 41
 
Genoa 39
 
Udinese 39
 
Cagliari 36
 
Chievo Verona 30
 
Sassuolo 28
 
Bologna 28
 
Livorno 25
 
Catania 23

   Editore: TC&C SRL Norme sulla privacy