VERSIONE MOBILE
tmw
 Martedì 2 Settembre 2014
RASSEGNA STAMPA
14 Set 2014 15:00
Serie A TIM 2014-2015
  VS  
Napoli   Chievo Verona
[ Precedenti ]
CHI È IL PRINCIPALE COLPEVOLE DELLA SCONFITTA DI BILBAO?
  
  
  

RASSEGNA STAMPA

L'appello di Pepito: "L'Italia mi manca più di quanto le manchi io"

L'attaccante del Villarreal vuole tornare in Italia
18.06.2012 10:40 di Redazione Tutto Napoli.net  articolo letto 5489 volte
Fonte: Gazzetta dello Sport
© foto di Alterphotos/Image Sport

Gli manca non essere qui, tanto (e però mai tanto quanto sta mancando lui). Giuseppe Rossi ci pensa ogni volta che stringe i denti per il dolore, o per la fatica, chiedendo a quel ginocchio destro di tornare quello di prima; ogni volta che ascolta l’inno italiano e vede compagni in maglia azzurra da troppo lontano per non rimasticare rimpianti. "Certo che è dura—dice—è durissima. Però nel calcio capita e non mi deprimo, anche perché non servirebbe: l’unica cosa che posso fare è immaginare già quando quella maglia potrò rimetterla".

Cesare Prandelli invece ci pensa da quando quel legamento crociato di Rossi si è spezzato per la prima volta, e poi una seconda, ed è stato allora che ha capito che nulla sarebbe stato più come prima: Pepito era ed è l’attaccante ideale per il suo calcio, e farne a meno è stato il primo dover ricominciare dei tanti ai quali il c.t. si è dovuto rassegnare, suo malgrado. Twitter e dintorni L’Italia di Giuseppe Rossi in questi giorni è la schiavitù di partite da guardare seduto davanti alla tv, accesa calcolando una differenza di sei ore di fuso.

L’unica libertà è quella di tweettare: rigorosamente live, in diretta, GiuseppeRossi22 scrive cose tipo "Pirloooooo....", come pochi secondi dopo il gol su punizione dell’1-0 alla Croazia. Pepito in questo periodo è negli States, a Teaneck, New Jersey, un sobborgo dell'area metropolitana di New York, dove è nato e dove vivono tuttora i suoi genitori. E’ lì in vacanza, ma vacanza è una parola grossa: "La mattina salgo in macchina, mi faccio venti minuti- mezzora e arrivo a New York City, dove ci sono tre palestre diverse che mi aspettano: quasi tre ore al giorno di terapie e rieducazione, cinque giorni su sette, con lo stesso fisioterapista che collaborava con Beckham quando venne al Milan».

L’unico futuro certo di Giuseppe Rossi è questo: "Lavoro, lavoro e ancora lavoro". L’unica destinazione certa è il suo obiettivo: tornare a metà della prossima stagione. Dove, si vedrà: dipenderà da chi avrà la fiducia di rilevare già adesso il suo contratto (2016), pagando al Villarreal retrocesso in Segunda Division una cifra (10-15 milioni) che potrebbe diventare un affare, per chi crederà ancora ad un attaccante che fra un paio d’anni potrebbe valerne di nuovo 30. Nel frattempo Rossi pensa solo a tornare il giocatore che era, mentre il suo Europeo mancato è diventato un nuovo, faticoso destino: quello di tifare a distanza. Rossi, si sente più grande assente o più grande rimpianto? "Manca più l’Italia a me di quanto mancoio all’Italia, questo è sicuro. Sognavo questo Europeo da un sacco, con Prandelli e i ragazzi avevamo lavorato tanto e bene per un anno e mezzo, ci eravamo arrivati. Stavolta ha vinto la sfortuna, è andata così: inutile pensarci ancora".

Opinione comune: con Giuseppe Rossi sarebbe stato tutto più facile. "Non dite che manco io, non c’entra niente: è capitato anche a me di stare periodi più o meno lunghi senza segnare, l’importante è continuare a giocare per la squadra. Io mi fido di Mario, di Antonio, di Di Natale se giocherà lui: mi fido di tutti gli attaccanti che ha portato Prandelli. Continuando a giocare così, contro l’Irlanda i gol arriveranno". E se non dovessero bastare per colpa di Spagna e Croazia? "So che in Italia si parla molto di biscotto, ma io gli spagnoli li conosco: vivo lì, gioco in quel campionato, conosco la mentalità, come ragionano, come sentono il calcio".


Altre notizie - Rassegna Stampa
Altre notizie
 

IL NAPOLI È QUESTO, TRA DIFETTI ED INVIDIATI PREGI: PRENDERE O LASCIARE. L'ORGOGLIO DI MARASSI COME MANO TESA ALLA PIAZZA...

Sfuma l’entusiasmo per una vittoria che vale doppio e restano le considerazioni a margine del blitz azzurro di Genova. L’appello di Benitez aveva chiamato in causa il cuore e la compattezza che dovranno essere il deterrente per la squadra che non esce rafforzata ...

ECCO IL SECONDO NAPOLI DI BENITEZ: L'ANALISI DELLA ROSA REPARTO PER REPARTO

Finalmente si è chiusa la sessione estiva del calciomercato. E’ finito il periodo delle chiacchiere, delle voci, del “potere mediatico” dei procuratori e delle speranze febbrili, a volte disattese a volte no, dei tifosi. Finalmente torna a parlare il camp...
Napoli-Athletic Bilbao 1-1

BIGON ALL’ATA HOTEL, IL DS A PRANZO CON L’AGENTE FABRIZIO FERRARI

Riccardo Bigon presente all’Ata Hotel Executive. Come appreso dai nostri inviati, il ds azzurro è a pranzo nel...

ACCOSTATO AL NAPOLI, DIAKITÈ TROVA UN CLUB IN SPAGNA: LE ULTIME

Accostato nei giorni scorsi al Napoli, lo svincolato Diakitè pare aver trovato una nuova sistemazione in Spagna. Ecco...

DE LAURENTIIS: "LO SCUDETTO ARRIVERÀ, MA NON DOBBIAMO ESSERE UMORALI"

Ecco un estratto della lunga intervista rilasciata da Aurelio de Laurentiis ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli:...

VERONA, ECCO SAVIOLA: "VOGLIAMO DISPUTARE UNA GRANDE STAGIONE"

Felice e sorridente Javier Saviola. Il nuovo acquisto del Verona ha scelto la maglia numero sette, e attraverso il profilo...

CLUB NAPOLI ALLNEWS LIVE ORA. DAI UN VOTO AL MERCATO DEL NAPOLI - LINEE APERTE

Consolidato appuntamento con Club Napoli Allnews. Puntuale dalle 15:30 e fino alle 19:30 torna il magazine sportivo...

PRIMAVERA, PASSO FALSO DEL NAPOLI COL CROTONE: ECCO RISULTATI E CLASSIFICA

Si è chiuso da poco il primo turno del Campionato Primavera. Nel Girone B il Pescara batte di misura l'Hellas...

MOVIOLA - BANTI DA 7- : MEZZO RIGORE NEGATO NEL FINALE A MERTENS, NON VISTA LA "RABBIA" DI HIGUAIN

Prestazione da 7- per l'arbitro Banti, buona prova fino alla fase finale del match con la svista su Mertens. Primo tempo...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 2 Settembre 2014.
 
Milan 3
 
Roma 3
 
Udinese 3
 
Napoli 3
 
Cesena 3
 
Juventus 3
 
Cagliari 1
 
Palermo 1
 
Sampdoria 1
 
Sassuolo 1
 
Atalanta 1
 
Hellas Verona 1
 
Inter 1
 
Torino 1
 
Genoa 0
 
Chievo Verona 0
 
Parma 0
 
Lazio 0
 
Empoli 0
 
Fiorentina 0

   Editore: TC&C SRL Norme sulla privacy