Clamoroso: metrò post-gara, la Regione tentenna e De Laurentiis decide di finanziare le corse notturne

Le lungaggini burocratiche hanno spinto Aurelio De Laurentiis ad una singolare innovazione: paga il Napoli. Questo è l'accordo sancito ieri mattina
 di Redazione Tutto Napoli.net  articolo letto 17634 volte
Fonte: Corriere del Mezzogiorno
Clamoroso: metrò post-gara, la Regione tentenna e De Laurentiis decide di finanziare le corse notturne

Inizia la stagione del Napoli allo stadio San Paolo e sul tavolo del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica si è ripresentato il «solito» problema. Le gare in notturna (e quella di domenica contro la Fiorentina lo è) necessitano di un prolungamento degli orari della metropolitana (la linea 2 che va da Pozzuoli a Gianturco) così da consentire ai tifosi di raggiungere più agevolmente lo stadio senza utilizzare l’auto e , soprattutto, avere garanzia per il ritorno a casa. Lo stop ai treni è fissato per le 22.30, bisogna prolungarlo fino a mezzanotte. Chi paga? La competenza è della Regione Campania (che ha fatto presente di non poter sostenere la spesa), la richiesta per l’allungamento del servizio arriva dal Comune di Napoli con il beneplacito del Prefetto che avalla la richiesta. Ogni volta, l’anno scorso, era stato un invia e ricevi di carte bollate per l’autorizzazione. Con costi evidentemente troppo onerosi per l’ente di Palazzo Santa Lucia. La questione attiene all’ordine pubblico, quindi l’esborso di denaro straordinario si impone, ma le lungaggini burocratiche hanno spinto Aurelio De Laurentiis ad una singolare innovazione: paga il Napoli. Questo è l’accordo sancito ieri mattina, durante la riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza, tra il sindaco de Magistris, il prefetto di Napoli Andrea de Martino ed il direttore commerciale del Napoli Alessandro Formisano. Il Napoli si accolla tutti i costi supplementari del prolungamento dell’orario della linea2 delmetrò almeno per le prime dieci partite che si giocheranno allo stadio San Paolo in notturna: cinquantamila euro (cinquemila a gara). Una soluzione veloce, sollecitata anche da de Magistris, che pur se insolita garantirà alla società di Aurelio De Laurentiis una maggiore affluenza di tifosi al San Paolo e soprattutto verrà incontro alla esigenza di sicurezza delle istituzioni cittadine. Le prime dieci partite, dunque, sono garantite ma da parte del club c’è stata anche l’apertura (laddove la Regione continuasse ad avere problemi di liquidità) a tutte le partite di campionato per questa stagione