VERSIONE MOBILE
tmw
 Sabato 25 Ottobre 2014
ZOOM
26 Ott 2014 18:00
Serie A TIM 2014-2015
  VS  
Napoli   Hellas Verona
[ Precedenti ]
TUTTONAPOLI AWARD - SCEGLI IL MIGLIORE AZZURRO IN CAMPO CON LO YOUNG BOYS
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

ZOOM

NULLI, nel fisico, nella mente, nell'animo

FINIRE COSI' è DEVASTANTE per un pubblico legato così tanto a questi colori, rendere il tutto meno indolore con sconfitte VERGOGNOSE è ancora più devastante.
12.04.2012 08:37 di Redazione Tutto Napoli.net  articolo letto 4932 volte
Fonte: di Peppe Giannotti
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Emozioni condensate in meno di 15’, Atalanta in vantaggio con Napoli scoperto a sinistra, e immediato pareggio del Pocho che di mercoledì si ritrova sempre. 1 a 1. Ma la paura di una ennesima serataccia non svanisce, i bergamaschi son tosti, tecnicamente bravi, una classifica bugiarda che senza penalità, e col gol del vantaggio di Bonaventura li aveva trascinati, roba da matti. pensate un po’ a soli…2 punti dagli azzurri. E poi sulla panchina un Colantuono che per schizzofrenia da football nulla ha da invidiare a Mazzarri. Sotto pressione la difesa del Napoli, De Sanctis costretto agli straordinari, non è lineare l’offensiva azzurra che si perde al limite dell’area. Di sicuro il dispendio di energie vede l’Atalanta più vicino al rosso, ma il Napoli deve contare sulla sua forza di penetrazione per superare calciatori per nulla intimoriti, ne dallo stadio ne dal blasone. TROPPO POCO NAPOLI, squadra timorosa e tremolante sotto porta, la posta in palio è altissima, quanto è difficile confermarsi calciatori da Champions. Il tempo sembra si sia fermato.

Si riparte, con l’arbitro che continua quella piccola impercettibile faziosità verso gli ospiti che blocca ancor di più un Napoli che stenta a ritrovarsi. Ed infatti ripassa in vantaggio l’Atalanta nel gelo dello stadio, non ci sono parole, quel pezzo di campo ormai e terra di TUTTI, solo davanti a Morgan insacca Bellini. Arrivano i fischi, ma la rabbia è tanta, rovinare tutto così è davvero devastante per una tifoseria che deve già fare i conti con i ricordi di imprese compiute SOLO a META’.

La Waterloo continua con la terza rete dell’Atalanta e l’espulsione del freddo Pandev che si lascia andare ad un maligno calcetto. Una serata da mettere tra quelle più nere della storia del calcio Napoli. Un crollo verticale fisico, nervoso e tecnico. Il contrappasso arriva dai risultati sugli altri campi, tutti a sfavore negli ultimi 15’, vincono Roma e Inter, ma soprattutto vince il Lecce a Catania, e si rimette in corsa per la salvezza in attesa che arrivi proprio il Napoli. Un disegno maligno che mai avresti immaginato alle 20.45.

Perdere dignità in questo modo, ora si parla di CICLO FINITO, già, con la bacheca piena ovviamente! Solo ritocchi agli stipendi, si ritocchino la coscienza invece, con un pubblico così non puoi non ritrovare le motivazioni, la musichetta ormai è una MARCIA FUNEBRE, ma l’attaccamento alla maglia quando si vince è troppo facile. Prendano esempio da Alex Del Piero, passione oltre ogni confine. Ma pensate solo al fatto che Alex era un ragazzino quando calpestava l’erbetta insieme al suo attuale allenatore. Ed a questo allenatore gli sta regalando il nuovo PULITO scudetto bianconero.

Certe favole non le vivi fino in fondo se non lasci il segno, alla fine della Fiera ti accorgi che ancora una volta Napoli è stata fin troppo generosa coi loro beniamini, che come già accennato la scorsa volta stanno rendendo meno amaro il congedo…davvero devastante per il cuore di chi tifa Napoli.


Altre notizie - Zoom
Altre notizie
 

BENITEZ È IN CONFUSIONE. C'È UN PROVERBIO NAPOLETANO CHE DOVREBBE IMPARARE

E' in confusione. La partita di ieri lo ha sancito, Rafa Benitez ha perso tante certezze rispetto allo scorso anno. La squadra lo segue poco, altrimenti non si spiega questo calo di motivazioni. Il Napoli è una squadra che manca in voglia di vincere, e se non c...

IL RISCHIO ALTO DELL'ASSUEFAZIONE E LA REAZIONE DEI CAMPIONI CHE NON PUÒ PIÙ TARDARE. CHE SCEMPIO L'ASSALTO AL VELENO...

La quarta sconfitta stagionale, la prima in Europa League, ricaccia il Napoli dietro la lavagna. Non è ancora a rischio la qualificazione alla fase successiva ma la prestazione di Berna lascia interdetti. C'era l'obbligo di fare e dare molto di più: per...

BEHRAMI: “NAPOLI SI AGGRAPPA AL CALCIO, HA BISOGNO DEL PALLONE PER EMERGERE IN ITALIA E IN EUROPA”

Intervistato da Il Corriere del Mezzogiorno, l’ex centrocampista del Napoli Valon Behrami è tornato sulla sua...

GENOA, SCATTO PER IL CENTRALE GIL: IL BRASILIANO PIACE ANCHE AL NAPOLI

Pianetagenoa1893.net rivela che il Grifone avrebbe mosso passi importanti nelle ultime ore per Carlos Gilberto Nascimento...

YOUNG BOYS, BERTONE: "CHE EMOZIONE IL GOL! HO ORIGINI SALERNITANE, MA TIFO MILAN"

Leonardo Bertone, centrocampista dello Young Boys che ha segnato il secondo gol degli svizzeri, è intervenuto ai...

INTER, MAZZARRI PERDE M'VILA: LESIONE AL COLLATERALE DEL GINOCCHIO

(ANSA) - MILANO, 24 OTT - Ennesima tegola infortuni in casa Inter: per Yann M'Vila è lesione di primo grado al...

FOTO - IL MATTINO: “VERGOGNA EUROPEA, YOUNG BOYS INCONTENIBILE”

L’edizione online de Il Mattino attacca il Napoli dopo la figuraccia a Berna. Questa la homepage del quotidiano...

PRIMAVERA - AZZURRINI IN CAMPO A CATANIA PER RISALIRE LA CLASSIFICA

Comincerà alle 11.00 la sfida tra Catania e Napoli, valida per il settimo turno del campionato primavera. Napoli che...

L'ACCHIAPPA-BOLLETTE - I CONSIGLI PER IL WEEKEND

Archiviati i tre giorni di coppe europee non propriamente positivi per le italiane tuffiamoci subito nei campionati maggiori...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 25 Ottobre 2014.
 
Juventus 19
 
Roma 18
 
Sampdoria 15
 
Milan 14
 
Udinese 13
 
Lazio 12
 
Napoli 11
 
Hellas Verona 11
 
Inter 9
 
Genoa 9
 
Fiorentina 9
 
Torino 8
 
Empoli 7
 
Atalanta 7
 
Cesena 6
 
Palermo 6
 
Cagliari 5
 
Chievo Verona 4
 
Sassuolo 4
 
Parma 3

   Editore: TC&C SRL Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.