Entella, il presidente: "Vianni al Napoli? Eravamo in debito con il club e lo abbiamo dato agli azzurri"

"Hanno avuto un comportamento serio, abbiamo avuto tante richieste, ma quando abbiamo dovuto decidere, Vianni l'abbiamo dato a loro".
04.09.2019 15:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Entella, il presidente: "Vianni al Napoli? Eravamo in debito con il club e lo abbiamo dato agli azzurri"

In diretta su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Antonio Gozzi, presidente Entella: “Io sono arrivato 12-13 anni fa, ho pensato che tenere vivo un club di provincia, il settore giovanile sarebbe stato un asso fondamentale. Tenere un club in Serie B è veramente complicato, quindi ho cercato di tenere plusvalenze nel settore giovanile. Da noi sono passati importanti club di Serie A, Zaniolo è cresciuto nel nostro vivaio. Abbiamo fatto un operazione con Vianni con un po' di malinconia, avrei voluto tenerlo. L'anno scorso siamo stati ricacciati in Serie C, ha provocato gravi danni al bilancio dell'Entella, ma abbiamo dovuto farlo per forza. Vianni è un operazione importante, l'abbiamo fatta col Napoli per un debito di riconoscenza, perché il Napoli ha lungamente rincorso Mota Carvalho, sarebbe dovuto andare al Bari, ma ha preferito la Juventus dove attualmente gioca. Il Napoli ci ha dato in prestito Contini, un portiere grande ed importante e ha dato una buonissima impressione, la società ha confermato il prestito, nonostante non gli avessimo dato Mota. Hanno avuto un comportamento serio, abbiamo avuto tante richieste, ma quando abbiamo dovuto decidere, Vianni l'abbiamo dato a loro".