Il Roma - Per James serviranno almeno 42 mln tra prestito e riscatto

Le ultime sulla trattativa per James Rodriguez al Napoli
20.06.2019 10:50 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Fonte: Giovanni Scotto per il "Roma"
© foto di Imago/Image Sport
Il Roma - Per James serviranno almeno 42 mln tra prestito e riscatto

Qualche anno fa Aurelio De Laurentiis tuoneggiava contro i procuratori. «Sono il male del calcio», in buona sostanza. Un pensiero abbastanza diffuso. Stavolta, invece, li ringrazia e sottolinea l’amicizia preziosa di Jorge Mendes, il super procuratore portoghese, e di Mino Raiola, l’agente italiano tra gli uomini più influenti del calcio italiano. Se James Rodriguez arriverà a Napoli gran parte del merito sarà proprio di Mendes, che ha fatto da mediatore tra il Napoli e il Real Madrid e ha confezionato un trasferimento di grande prestigio. Ma non bisogna esagerare con l’ottimismo. Quesi personaggi prima di "dare" non solo chiedono, ma pretendono. Possono tutto, o quasi, ma che sia alle loro condizioni. Anche un imprenditore sagace e intelligente come il presidente del Napoli deve accettarlo. Intanto De Laurentiis ha stroncato quell’aria entusiastica che da qualche ora circolava intorno all’operazione James Rodriguez: si era presentata l'operazione come una sorta di affare, prestito senza particolari impegni e riscatto a prezzo di favore. In realtà non c'è nessun prestito a condizioni vantaggiose per il Napoli, ma un'operazione molto onerosa, che De Laurentiis farà a "ob torto collo". Vero che il club azzurro eviterà di pagare James in una sola soluzione, ma De Laurentiis dovrà sborsare tra i 10 e i 15 milioni per il prestito del colombiano, e il resto a compensare la cifra richiesta dal Real al momento del riscatto. Dovrebbe ammontare a 42 milioni la cifra complessiva dell’operazione, anche se Perez di milioni ne ha chiesti 50. Quindi un prestito con obbligo? No, ma il succo non cambia. Il discorso è semplice: un prestito è conveniente solo se non costa nulla, e quindi il riscatto è pienamente facoltativo. Ma quando il prestito costa (si dice oneroso) più è alta la cifra per ottenerlo più si è "costretti" a esercitare il riscatto, per non buttare nel cestino l’investimento. E' praticamente quello che il Real costringerà a fare col Napoli. Tra l'altro il Real Madrid non intende prestare James per due anni, ma soltanto per uno. Per un prestito biennale Perez dovrebbe fare un nuovo contratto a James, e non ne ha intenzione. Ecco perché De Laurentiis deve organizzarsi per il riscatto, e starebbe lavorando per dilazionare il pagamento in quattro soluzioni, dando al Real priorità su alcuni calciatori azzurri che hanno la clausola, ma solo a partire dalla prossima stagione. Uno di questi dovrebbe essere Koulibaly. E anche se non lo dice, De Laurentiis spera che a mali estremi il colombiano possa interessare ad altri club in futuro, in modo che possano sobbarcarsi loro il pesante riscatto. Un po' come fatto dal Milan con Higuain, che lo ha rifilato al Chelsea risparmiando un riscatto di 52 milioni di euro, ma buttando al vento i 18 millioni spesi per il prestito.