Inter, Marotta su Eriksen: "Non tratterremo un giocatore che chiede di partire"

Beppe Marotta, ad dell’Inter, ha parlato ai microfoni di Dazn prima della partita contro il Torino.
22.11.2020 15:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Inter, Marotta su Eriksen: "Non tratterremo un giocatore che chiede di partire"

Beppe Marotta, ad dell’Inter, ha parlato ai microfoni di Dazn prima della partita contro il Torino: “Anzitutto dobbiamo convivere con questa pandemia che porta sempre ad alcuni casi di giocatori positivi. Nel caso nostro, alcuni sono tornati dalle nazionali in queste condizioni. Questo fatto, che vale per tutti, porta al fatto che certe programmazioni siano un po’ limitate nell’arco del tempo, e quindi anche a improvvisazioni da parte degli allenatori, che non sanno chi avranno a disposizione. Al di là di questo, inizia un ciclo molto particolare, con 10 partite in 33 giorni: è normale che devi avere giocatori a disposizione che possano rispondere alle indicazioni dell’allenatore”.

Dalle nazionali però sono arrivate anche indicazioni positive, per esempio su Bastoni. Si può parlare di rinnovo per lui?
Quando un nostro calciatore indossa la maglia della nazionale è sempre motivo di orgoglio, se poi torna dopo aver fatto bene è un ulteriore stimolo per le partite che si affrontano. È una lieta pagina, che corona una crescita esponenziale del ragazzo, che è sicuramente un ottimo talento e in quest’ottica è giusto andare a considerare un rapporto economico, soprattutto nell’ottica di una stima del club nei confronti del giocatore”.

Eriksen ha detto che potrebbe succedere qualcosa sul mercato di gennaio.
Ieri Conte ha risposto in modo esaustivo. Io aggiungo che non dobbiamo mai trattenere un calciatore se lo stesso chiede di essere trasferito. Eriksen si sta comportando da professionista: dovremo fare le giuste valutazioni, ora è a disposizione di Conte che lo deve utilizzare in modo funzionale alla squadra. Richieste da parte sua? No, però al momento opportuno cercheremo di allacciare le giuste combinazioni”.