Pedullà: "Guardiola vuole Koulibaly, ADL ha già informato Ramadani: non si scende sotto gli 80mln!"

Il giornalista Alfredo Pedullà, esperto di mercato, nel suo articolo per Williamhillnews parla del futuro di Kalidou Koulbaly
30.07.2020 09:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Pedullà: "Guardiola vuole Koulibaly, ADL ha già informato Ramadani: non si scende sotto gli 80mln!"

Il giornalista Alfredo Pedullà, esperto di mercato, nel suo articolo per Williamhillnews parla del futuro di Kalidou Koulbaly: "Kalidou è stato un pezzo pregiato di calciomercato. Il riferimento è a qualche sessione fa quando De Laurentiis aveva chiesto la tripla cifra per dare il via libera alla cessione. Proprio così, almeno cento milioni, prendere o lasciare. Più o meno come aveva fatto Lotito per Milinkovic-Savic. Novantacinque milioni? Non se ne parla, cento sull’unghia e magari una cascatina di bonus come condimento. 

Koulibaly nel frattempo ha rinnovato, è stato più o meno blindato, ma siccome non è più un ragazzo di primo pelo il Napoli ha giustamente fatto ragionamenti molto chiari senza renderli pubblici. Riflessioni di questo tipo: se non lo cedo in questa sessione di mercato, a 29 anni, sarà evidentemente più complicato farlo la prossima estate. Quando ti avvicini ai trenta ogni sessione di mercato vale per due, nel senso che la quotazione del cartellino scende inevitabilmente. 

Se c’è un estimatore di Koulibaly l’identikit conduce al signor Pep che di cognome fa Guardiola. Bene, possiamo dirlo senza correre alcun rischio di essere smentiti: gran parte del budget Pep lo utilizzerebbe per portare a Manchester sponda City il “leone” che ruggisce senza soluzione di continuità. E le prime schermaglie ci sono state, con la regia di Fali Ramadani, l’agente che in situazioni del genere è un abile tessitore. Ramadani ha comunicato a De Laurentiis che il City lo vorrebbe e qui il Napoli ha voluto subito chiarire la posizione. Premesso che sono lontani i tempi dei cento milioni, il club è disposto a fare uno sconticino che non vada oltre il venti per cento. Morale: se prima chiedevo cento, adesso non voglio scendere sotto gli ottanta, ma con un pagamento che non sia troppo dilazionato. Al massimo posso scendere, questa è la posizione del Napoli, fino a settantacinque, magari con l’aggiunta di bonus".