Sole24Ore, Bellinazzo: "Napoli ormai sul filo dell'equilibrio, previsto altro bilancio in rosso. Sulla Juventus..."

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’ su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Marco Bellinazzo, giornalista del Sole24Ore
06.09.2019 18:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Sole24Ore, Bellinazzo: "Napoli ormai sul filo dell'equilibrio, previsto altro bilancio in rosso. Sulla Juventus..."

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’ su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Marco Bellinazzo, giornalista del Sole24Ore: “Concentrandoci sulle big della Serie A, la Juventus è quella che ha realizzato prevalentemente colpi in entrata, anche se non vanno sottovalutate le cessioni di Cancelo e Kean che hanno portato comunque 51 milioni di plusvalenze. La Juve si trova in una situazione molto particolare, hanno aggiunto a Cristiano Ronaldo, Higuain, Rabiot, Ramsey, costano tanto all'anno, tra ingaggi e lavoro 500 milioni di euro, non credo che il club di Agnelli possa sopportarlo. Sicuramente non avrebbe voluto trovarsi in questa situazione la Juventus, ma il mercato non ha permesso di vendere certi giocatori in maniera soddisfacente, c'è un gruppo di esuberi che costa tantissimo e devono trovare una sistemazione.

Il Napoli ha fatto una campagna acquisti in linea con la sua storia, ovvero sul filo dell'equilibrio tra entrate e uscite, grazie all'eccellente lavoro di Giuntoli. Se saranno riscattati i giocatori in prestito, la campagna acquisti avrà circa un saldo di 100 milioni. L'Inter ha speso di più, ha fatto tanti sacrifici economici e vedremo se saranno ripagati. Questo è il quadro sul bilancio del calciomercato, può succedere che il Napoli avrà il bilancio leggermente in rosso, ma niente di preoccupante. La Juve ha una situazione un po' più preoccupante e dovrà rientrare l'anno prossimo, per non avere alcun tipo di problemi con la UEFA. C'è bisogno di vincere la Champions o generare molte plusvalenze, ma non sono convinto bastino per andare in attivo.

Le plusvalenze della Juve? Hanno fatto in modo che il bilancio quadrasse, cè un problema di sistema. Il nostro ruolo non sta nel creare baruffe tra tifosi, ma c'è un evidente problema di sistema, nessuno fissa il prezzo di un giocatore. Si può risolvere a monte, stabilendo dei criteri per cui ai fine del Fair Play finanziario o della regolarità contabile ai fini dell'iscrizione al campionato, bisognerebbe mettere dei paletti sulle plusvalenze. Quasi 800 milioni di plusvalenze quest'anno, era così nel 2002 e ha portato fallimenti a catena, anche il Napoli ci finì dentro. Bisogna fare una norma UEFA, l'Italia ha le stesse plusvalenze della Premier che fattura il doppio. Ci sono tante anomalie e penso che convenga a pochi affrontarle".