Torino, Cairo: "Per Verdi non c'è l'accordo col Napoli altrimenti sarebbe già con noi"

Urbano Cairo, presidente del Torino, ha parlato ai media presenti al termine della sconfitta maturata contro il Wolverhampton
23.08.2019 11:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Torino, Cairo: "Per Verdi non c'è l'accordo col Napoli altrimenti sarebbe già con noi"

Urbano Cairo, presidente del Torino, ha parlato ai media presenti al termine della sconfitta maturata contro il Wolverhampton nei play off di Europa League: "Dobbiamo pensare a domenica perché inizia il campionato ed è fondamentale resettare tutto. Dopo domenica penseremo a giovedì quando dovremo andare in Inghilterra a fare una grande partita".

Si aspettava questa sconfitta?
"Non voglio entrare nei dettagli e le cose tecniche, ci pensa il mister. Resettiamo per domenica e poi penseremo al ritorno".

Novità sul mercato?
"Questa squadra, che si è guadagnata il settimo posto, doveva entrare ai gironi. Il mercato non ti serve per la partita singola. non è che se prendi pinco pallino ti risolve la partita. Il calcio è fatto dal gioco e dall'intesa. A volte prendi un calciatore nuovo e deve stare in panchina perché i compagni si sono conquistati l'Europa".

Cosa è andato storto stasera?
Non voglio commentare la partita, ci pensa il mister dal punto di vista tecnico. Io posso avere la mia idea ma non tocca a me commentare tecnicamente la partita.

Una eventuale eliminazione cambierebbe opinioni sul mercato in entrata e in uscita?
"Non metto il carro davanti ai buoi. Penso a domenica e poi a giovedì. Poi in base a ciò che accadrà faremo tutte le valutazioni".

Rimarranno tutti in caso di eliminazione?
"Il mio obiettivo è questo. Confermo quanto ho detto fino a oggi. Vorrei tenere tutti i migliori. Le combinazioni di mercato degli ultimi giorni vedremo cosa ci offriranno. Non so dire adesso. Il mio obiettivo era mantenere tutti i migliori e l'ho mantenuto fino a oggi. E' chiaro che tutti devono essere felici di rimanere".

Rimpianti per questa politica sul mercato con rinforzi che non sono arrivati per tempo?
"
Un rinforzo di qualità a luglio non c'era da prendere. Non era disponibile".

Verdi?
"Se avessimo trovato un accordo sarebbe qui. Non c'è un accordo col Napoli per Verdi. Altrimenti sarebbe con noi".

Il futuro di Bonifazi?
"Vediamo, non devo dirvi cosa farò nei prossimi giorni".

Un altro attaccante di riserva verrà acquistato?
"Da questo punto di vista abbiamo due attaccanti di grande valore. Il mister ha varie possibilità di giocare a volte anche solo con una punta. Ha un pianoforte che suona come meglio crede in relazione alle partite e al tipo di gioco degli avversari.

Mercato più complicato rispetto al passato?
"Io ho avuto molte richieste ma ho detto di no a tutti. Io sono partito dicendo che volevo mantenere la rosa con un innesto di qualità. Se tu avessi oggi un innesto di questo tipo e col Wolverhampton fai giocare Zaza e Belotti, non so se lo fai giocare perché manca equilibrio. L'innesto di qualità non è detto che giochi sempre".