Boom monte-stipendi, con i rinnovi sale a 130mln: allarme Fair Play, non può andare oltre il 70% del fatturato

Con l'arrivo di Ancelotti c'è stato anche un ulteriore balzo in avanti per quanto riguarda l'aumento delle spese
06.09.2019 08:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Boom monte-stipendi, con i rinnovi sale a 130mln: allarme Fair Play, non può andare oltre il 70% del fatturato

Con l'arrivo di Ancelotti c'è stato anche un ulteriore balzo in avanti per quanto riguarda l'aumento delle spese. Nell'ultimo anno di Sarri il monte ingaggi - comprensivo dello staff - ammontava a 90mln di euro. Al primo anno di Ancelotti c'è stata una crescita di 30mln lordi con i ritocchi a diversi elementi, con Insigne passato a 4,5mln a stagione e Koulibaly arriva a 6mln più bonus, ovvero 11mln lordi.

Secondo quanto riporta quest'oggi Il Mattino, quest'estate è cresciuto ulteriormente il monte ingaggi che ha toccato per la prima volta quota 120mln. E la prospettiva, viste le trattative per i rinnovi di Maksimovic, Zielinski, Milik, Luperto ed Allan, è di arrivare a sfiorare i 130mln di euro. Da qui - si legge - la necessità di trovare un delicato equilibrio finanziario perché senza cessioni il Napoli fattura 180mln circa (con la Champions) ed il fair play finanziario impone che gli stipendi non siano superiori al 70% del fatturato. Per questo le cessioni sono state importanti, in particolare quella di Verdi a fine mercato.

Ecco la crescita negli anni del monte stipendi:

2010-11 - 32mln
2011-12 - 44mln
2012-13 - 56mln
2013-14 - 80mln
2014-15 - 75mln
2015-16 - 77mln
2016-17 - 82mln
2017-18 - 90mln
2018-19 - 117mln
2019-20 - 120mln