Il punto di Martino a TN: "Hamsik nel cuore, ecco i due gol più belli che ho raccontato! Da Ancelotti una richiesta ad ADL e un segnale al gruppo! Insigne sarà un grande capitano"

Il punto di Carmine Martino sull'attualità azzurra: il radiocronista ufficiale del Napoli ogni settimana su Tuttonapoli.net
14.02.2019 07:35 di Fabio Tarantino Twitter:    Vedi letture
Il punto di Martino a TN: "Hamsik nel cuore, ecco i due gol più belli che ho raccontato! Da Ancelotti una richiesta ad ADL e un segnale al gruppo! Insigne sarà un grande capitano"

"L'addio di Hamsik è stato improvviso, non pensavo potesse andar via a gennaio". Spiazzato come i tifosi, Carmine Martino commenta emozionato l'epilogo dell'avventura al Napoli del centrocampista slovacco. Nel suo consueto editoriale del giovedì, il radiocronista di Kiss Kiss Napoli rivive la sua vita professionale legata al talento di Hamsik e 'avverte' i tifosi in vista del futuro: "Come spesso accade, all'inizio di ogni divorzio non ti rendi conto di quello che sta succedendo. Ci accorgeremo dell'importanza di Hamsik nel tempo, col passare delle partite". 

Oltre i soldi... perché Hamsik ha scelto la Cina? "Forse ha avuto un timore, s'è reso conto di aver dato il massimo con la maglia del Napoli. Ecco perché ha colto al volo la proposta cinese. Ovviamente l'aspetto economico ha avuto il suo peso. Difficilmente in Europa sarebbero arrivate offerte del genere". 

Ancelotti non s'è opposto alla cessione... "In estate lo aveva convinto a restare. Probabilmente, parlando col ragazzo, s'era accorto della sua volontà e l'ha assecondata. Se un giocatore vuole cambiare aria, è giusto vada via. Questo è anche un segnale che l'allenatore ha lanciato agli altri: così aumenta la sua credibilità all'interno del gruppo. Ma di una cosa sono convinto".

Cioè? "Ancelotti avrà già parlato con De Laurentiis specificando che in estate serviranno grandi investimenti per rinforzare il Napoli".

Come cambia il centrocampo senza Hamsik? "Fabian sarà il suo erede naturale. Ancelotti ha dato l'ok alla sua cessione perché convinto delle qualità dello spagnolo. Ma, oltre a Zielinski, potrà trarre vantaggio da questa cessione anche Diawara, che a centrocampo era il più sacrificato". 

Qual è il gol più bello che ha commentato, di Hamsik? "Ricordo ancora perfettamente, ma non ero in radiocronaca ma a bordocampo per Mediaset, la rete al Milan. Mi ritrovai a pochi passi da Reja e rimanemmo tutti stupiti da quella dimostrazione di forza ed energia da parte di quel ventenne. I gol di Hamsik sono gioielli chiusi per sempre nel cassetto dei ricordi".

E il gol più bello da radiocronista? "Senza dubbio quello in finale di Coppa Italia contro la Juventus". 

Insigne sarà un grande capitano? "Direi di sì, lo ha già dimostrato in questi ultimi mesi. Marek ha grande personalità ma, caratterialmente, è molto più introverso. Lorenzo saprà essere un gran capitano capace di prendere posizioni nei momenti delicati della partita".