Juve-Napoli, il contenzioso non finirà domani: pessimismo sul ricorso, ADL si rivolgerà al CONI

Si spenderà in prima persona, Aurelio De Laurentiis, quando nel pomeriggio di domani sarà chiamato a difendere il suo Napoli.
08.11.2020 08:05 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Alessandro Garofalo/Image Sport
Juve-Napoli, il contenzioso non finirà domani: pessimismo sul ricorso, ADL si rivolgerà al CONI

Si spenderà in prima persona, Aurelio De Laurentiis, quando nel pomeriggio di domani sarà chiamato a difendere il suo Napoli in Corte Sportiva d'Appello per quanto concerne la mancata partenza per Torino in occasione del match mai disputato contro la Juventus all'inizio del mese scorso. Sarà lui, di fatto, a spiegare che il club è stato impossibilitato a salire sull'aereo per Torino "per causa di forza maggiore" e lo farà in videoconferenza, come spiega Il Mattino.

CAMBIO DI DIFESA - La sensazione è che la strategia difensiva del club azzurro è destinata a cambiare in secondo grado, dopo le prime sanzioni del 3-0 a tavolino e del punto di penalizzazione comminate dal giudice sportivo Mastrandrea. Il quotidiano spiega che De Laurentiis ribadirà che non è stato lui a sollecitare l'intervento delle ASL e che l'aereo sarebbe potuto partire anche domenica pomeriggio, se non ci fosse stato lo stop dell'autorità sanitaria locale. Il patron azzurro spera di ribaltare la sentenza, ma per ora resta il pessimismo sul dibattimento di domani: la sensazione è che bisognerà ricorrere al CONI per riuscirci.