"A Napoli sono malati mentali", poi Cruciani insulta Auriemma: "Rimbambito, chi cazzo ti conosce fuori Napoli?"

12.01.2018 12:05 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 69738 volte
"A Napoli sono malati mentali", poi Cruciani insulta Auriemma: "Rimbambito, chi cazzo ti conosce fuori Napoli?"

Ieri nel corso della trasmissione 'La zanzara', Giuseppe Cruciani è tornato a parlare di Napoli dopo gli sfoghi dei giorni scorsi, replica anche alle parole di Auriemma ("ancora prendete sul serio Cruciani? Bisogna farsi una grossa risata, chi non sa fare il giornalista sputa veleno. Vale poco più che zero"

"Spiace parlare ancora di queste vicende di Napoli. A me non me ne frega nulla, faccio l'osservatore ed ho scritto su Libero scrivendo un vittimismo assurdo, incredibile per la prima in classifica. Un giornale scrive Rubentus, uno del Mattino che augura la morte agli juventina. Ho scritto di Napoli primo anche nelle lacrime, è un fenomeno sociologico innegabile e mi arrivano minacce di morte a ripetizione. E' un fenomeno da scriverci un libro, non è possibile dire una cosa ed essere assaltato da tutti, non accade in altri posti. Succede solo a Napoli, sono dei malati mentali, non tutti i napoletani, ma chi scrive e chi li sostiene. Tale Auriemma poi con un disprezzo totale dice che valgo meno di zero, ma come cazzo ti permetti? Ma chi cazzo sei? Fuori da Napoli non è nessuno, chi lo conosce. Se vogliamo metterla su questo piano, fuori da Napoli chi cazzo ti conosce? Devi rispettarmi, io quando ti parlo ti rispetto. Fuori dalla tangenziale di Napoli non ti riconoscono neanche. Vergognati rimbambito".

Di seguito il video (l'attacco a partire dal minuto 46.00)