Higuain: "Sarri mi disse che ero pigro, aveva ragione. Juve? Decisione difficile, ma ne vado fiero"

Intervista a "So Foot" del Pipita
 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 26150 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Higuain: "Sarri mi disse che ero pigro, aveva ragione. Juve? Decisione difficile, ma ne vado fiero"

"Cristiano Ronaldo ha detto una grande verità: nel calcio i nemici ti rendono migliore, non perché ti mostrano che sbagli, ma perché le loro critiche sono destinate ai più forti". Parola di Gonzalo Higuain. L'attaccante argentino ha rilasciato una lunga intervista al mensile So Foot in edicola in Francia da lunedì, di cui la Gazzetta dello Sport anticipa alcuni passaggi. 
Nell'intervista il Pipita racconta anche di Sarri che lo ha spinto a migliorarsi: "Disse che ero pigro perché voleva segnassi come Messi e Ronaldo. Aveva un po’ ragione. Dopo infatti ho fatto 36 gol". E poi del passaggio alla Juve: "Non è stata una decisione facile, ma ne sono fiero e felice visto che poi ho disputato una finale di Champions". Infine un passaggio sui tifosi che lo hanno fischiato: "Un fischio lo senti anche tra dieci che applaudono. Meglio essere preparati mentalmente, altrimenti puoi cadere da molto in alto. I fischi però sono una sorta di elogio del tifoso che in fondo non chiede che applaudirti per un gol".