"Terrone di me**a!": la Procura apre indagine sulla frase razzista contro Gattuso

L'edizione odierna de 'Il Mattino' spiega che la Procura Federale abbia aperto un'indagine sull'accaduto.
03.08.2020 07:51 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
"Terrone di me**a!": la Procura apre indagine sulla frase razzista contro Gattuso

"Non mi era mai capitato prima di offendere qualcuno, il mio comportamento è stato inopportuno". Con queste parole Alex Maggi, fisioterapista della Lazio, si è scusato dopo la frase 'Terrone di merda' che aveva suscitato l'ira di Gattuso durante la sfida del San Paolo. L'edizione odierna de 'Il Mattino' spiega che la Procura Federale abbia aperto un'indagine sull'accaduto.

"La Procura federale aprirà un fascicolo che porterà probabilmente al deferimento e a una sanzione. Perché la frase è una frase razzista e non è stato un becero tifoso qualsiasi a gridare terrone di m... ma un tesserato della Lazio. Vedremo cosa deciderà la Procura Figc che aprirà un fascicolo tenendo conto delle relazioni degli ispettori federali. Così come è successo a Mirco Moioli, team manager dell'Atalanta il 12 luglio, deferito dopo aver reagito urlando terrone del c... a uno pseudo tifoso del Napoli che molestava Gasperini".