E’ tutto vero! Klopp, ti purga ancora Lorenzo. Straordinario Napoli

Grande Carlo Ancelotti che la studia benissimo
03.10.2018 23:21 di Francesco Molaro Twitter:   articolo letto 24069 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
 E’ tutto vero! Klopp, ti purga ancora Lorenzo. Straordinario Napoli

Un Napoli stratosferico che per l’intera gara mette sotto un Liverpool che subisce in lungo e in largo. Il Napoli di Champions è sfavillante proprio come la maglia che indossiamo. Carlo Ancelotti la studia, la legge e la cambia proprio come deve fare un grande allenatore che conosce il calcio  di alto livello. Ma facciamo un passo indietro e riviviamo il match. Che bel Napoli, compatto, aggressivo, attento, veloce e pericoloso anche in almeno due occasioni. E’ solo il primo tempo ma è tutto bello. Il Liverpool è uno squadrone ma lo sapevamo e gioca la sua partita con i suoi campioni che mettono apprensione alla difesa azzurra che tiene bene. La gara è aperta, Ancelotti la studia bene e si inventa Maximovic su Sanè quarto di difesa a destra. La gara è vivace, veloce sempre ad alto ritmo. Il Napoli ci prova con Insigne, con Callejon e anche con Milik troppo statico però. Il centrocampo del Napoli che in alcuni momenti è anche a 5 con Mario Rui alto, gioca bene, Allan spadroneggia, Callejon difende e chiude alla bisogna. Insigne ci prova anche da lontano ma la palla esce, Callejon prova i suoi tagli ma non riesce ad essere preciso. Un primo tempo comunque da applausi che forse ci poteva anche regalare il vantaggio. Il secondo tempo è una poesia. Il Napoli gioca da grandissima squadra e anche se il tempo si ha la consapevolezza di poter far quel gol che cambia il corso del girone. Il Liverpool sembra barcollare e quando arriva il colpo di K.O. quasi non ci crediamo. Il tocco di Mertens che innesca Callejon che serve al millimetro Insigne che col piedino la butta dentro eppure sembrava stregata con Mertens che aveva preso una traversa incredibile. Il finale è straordinario con il patema, la paura e la consapevolezza di aver fatto una piccola grande impresa. Il finale per l’arbitro, una vera bestia nera, un arbitro all’inglese che concede tutto al Liverpool e spezza il gioco come mai si fa in Europa, irritante quasi come un arbitro italiano. Bocciato!