Parla il campo: Napoli bello e vincente. Importante l'apporto di Fabian

13.01.2019 22:45 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Parla il campo:  Napoli bello e vincente. Importante l'apporto di Fabian

Un gol per tempo e il Napoli supera il turno. Torna a parlare il campo e gli azzurri riescono a zittire voci di mercato e chiacchiere di altro genere. Una vittoria rigenerante che permette al Napoli di centrare l’obiettivo e guardare ora nuovamente al campionato.  Primo tempo a due facce e quindi Napoli a due facce. Gli azzurri con una formazione ancora diversa entrano bene in campo ma anche il Sassuolo sembra essere subito in partita e gioca a viso aperto. Ancelotti sperimenta anche un po’ forse con un modulo diversa, sembra essere un albero di Natale con Ounas e Insigne dietro Milik. Callejon a centrocampo, con Fabian e Diawara, esce un po’ dal vivo del gioco e quando Insigne e lo spagnolo lo servono Calleti sembra essere troppo lontano dalla porta. Il Napoli vuole il vantaggio e arriva grande ad un azione corale: Insigne poi con un colpo da biliardo mette palla al centro e Milik di coscia la butta dentro. Il Napoli poi rallenta e il Sassuolo ci prova. In più occasioni i neroverdi ci provano e il ritmo lento del Napoli li aiuta a trovare anche il pari. Fortunatamente il Var vede il tocco di braccio di Locatelli che aveva iniziato l’azione e annulla giustamente. Il Napoli potrebbe anche raddoppiare ma non arriva la giocata giusta e il Sassuolo non molla fino al fischio finale. Nella ripresa la gara resta vivace, con i ritmi alti e con il Sassuolo che non molla. Gli emiliani ci provano, sanno che la gara è ancora aperta e ci provano in più occasioni. Il Napoli prova a raddoppiare e chiudere il match ma la giocata giusta non arriva un poi’ per imprecisione, un po’ perché la difesa del Sassuolo resiste bene. Ancelotti cambia un po’ e quando mette Allan il centrocampo azzurro riprende vigore  e arriva anche il raddoppio con Milik che serve Fabian che inventa un rasoterra velenoso. Nel finale la gara rimane viva e Ospina ci mette del suo per mantenere il vantaggio. Bene cosi. Si passa e si penserà più avanti al Milan.