Dagospia a sorpresa: "Juve, debiti da 500mln dopo CR7! Rottura Agnelli-Elkann, si cercano soldi in Qatar"

Ha del clamoroso l'indiscrezione riportata dal sito Dagospia sulla situazione finanziaria della Juventus
26.06.2019 14:50 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Dagospia a sorpresa: "Juve, debiti da 500mln dopo CR7! Rottura Agnelli-Elkann, si cercano soldi in Qatar"

Ha del clamoroso l'indiscrezione riportata dal sito Dagospia sulla situazione finanziaria della Juventus. Secondo il giornale online la società - si legge - "ha debiti enormi, che potrebbero arrivare a 500 milioni di euro, soprattutto a causa dell’investimento su Cristiano Ronaldo, per il cui acquisto è stato necessario un bond da 175 milioni di euro. Il portoghese, che è arrivato a Torino con una “corte dei miracoli” di 22 persone tutte spesate dai bianconeri, pesa sul bilancio della Juventus per 30 milioni di euro netti l’anno per altri tre anni. E non fa mancare, dal suo arrivo, capricci e richieste. Solo oggi qualcuno si sbottona sulla nottata in cui Cr7 e Nedved, dopo l’eliminazione dalla Champions per mano dell’Ajax, hanno litigato in hotel in modo furioso con Max Allegri e il suo modulo di gioco, decretandone l’esonero".

Dagospia aggiunge: "Andrea Agnelli, ossessionato dalla vittoria della Champions League, trova l’ostruzione di John Elkann il quale non ha intenzione di mettere ancora mano alla cassa per inseguire i sogni di gloria del cugino. Di qui l’idea, poi bocciata, di  Andrea Agnelli di promuovere attraverso l’Eca il progetto di Super Champions: il format del torneo, che penalizza i piccoli club a vantaggio dei più ricchi, è vista come un’opportunità di moltiplicare gli introiti e puntellare il bilancio.

Ma vista la strenua opposizione di molti presidenti, Urbanetto Cairo in testa, il presidente della Juve ha dovuto virare sul piano B: trovare nuovi investitori per la società. E dove cercarli se non in quel paradiso di sabbia e dollari che è il Qatar? Gli 'addetti ai livori' sostengono che ci sia già stato un abboccamento con gli sceicchi per discutere dell’ipotesi di ingresso nel capitale. Ma qui, clamorosamente, entra in scena Francesco Totti.

L’ex capitano giallorosso, infatti, dopo l’addio a Trigoria tra mille polemiche e recriminazioni, si è attivato per sfilare la 'magica' all’odiato James Pallotta (che è disposto a vendere in presenza di una giusta vagonata di milioni). Totti, attraverso un intermediario inglese a Londra, ha “offerto” la Roma ai qatarini, garantendo il suo rientro in società".