Juve, Allegri fa pretattica: "Siamo più forti, ma le partite non ce le regalerà nessuno. Dovremo correre..."

L'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri, intervenuto in zona mista
12.08.2018 21:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 22974 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Juve, Allegri fa pretattica: "Siamo più forti, ma le partite non ce le regalerà nessuno. Dovremo correre..."

L'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri, intervenuto in zona mista dopo la partitella in famiglia di oggi, ha parlato così in vista della nuova stagione: "Questa è sempre una giornata speciale, venire qui a giocare a contatto con i nostri tifosi, col discorso del presidente, ti dà delle emozioni. Stiamo ripartendo con la nuova stagione, con una squadra che si è rinforzata. La Juve è stata rinforzata abbastanza bene, però sabato con il Chievo bisogna giocare, bisogna correre, ci vuole entusiasmo, ci vuole equilibrio, perché le partite e i risultati non ce li regala assolutamente nessuno. Obiettivi? Questa è una squadra costruita come tutti gli anni per portare a casa tutti gli obiettivi. Champions? Adesso abbiamo più esperienza, poi ci sono stati gli arrivi di Ronaldo, di Emre Can, di Cancelo, di Spinazzola che sarà a disposizione e il ritorno di Bonucci. Direi che la squadra è migliorata, però poi si può stare a chiacchierare tutto il giorno. Dopo c'è un campo verde dove bisogna giocare, bisogna correre, bisogna avere grande rispetto dell'avversario. Quest'anno più che mai ci vorranno battere tutti, perché sono sette anni che la Juventus vince lo Scudetto. Primo gol di CR7? È un bel segnale, soprattutto per i tifosi che oggi sono venuti qui. Sono contento, ero incuriosito dal vedere giocare insieme tutti i miei ragazzi per la prima volta. Inserimento Bonucci? Procede in modo normale, è un giocatore che è stato sette anni alla Juventus, ora è tornato ed è importante per noi, quindi direi che si è inserito nel migliore dei modi". Lo riporta TuttoJuve.