Mazzarri non ci sta: "Su Belotti e Zaza due rigori negati! Dopo la riunione si disse di andare al Var, poi dicono che ci lamentiamo!"

Le sue parole
15.12.2018 23:33 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 50571 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Mazzarri non ci sta: "Su Belotti e Zaza due rigori negati! Dopo la riunione si disse di andare al Var, poi dicono che ci lamentiamo!"

Walter Mazzarri è intervenuto ai microfoni di DAZN dopo la sconfitta di misura nel derby contro la Juventus: "Complimenti ai ragazzi che mi stanno dando tante soddisfazioni, hanno fatto una gara importante cercando di giocare alla pari con una corazzata. In questi casi sono gli epispodi a decidere le partite. Abbiamo perso un portiere importante, ma complimenti anche a Ichazo, ho perso però un cambio. Dispiace aver perso un punto che avremmo meritato. Ai ragazzi ho detto bravi e basta, si poteva dire solo quello. A volte la Juve se ti sottovaluta si può fare qualcosa, ma i derby non li sottovalutano, hanno tenuto fuori Chiellini in coppa, che è un fuoriclasse. Hanno fatto una partita al top e noi siamo stati alla pari, un episodio sfortunato ha deciso la gara. Magari poteva essercene uno a favore nostro, abbiamo avuto l'impressione che ci fossero due rigori, se stiamo attenti forse qualcosa è successo. Sugli altri campi si è andati a rivederli, non lo so. Un errore nostro ci è costato la partita. Belotti stava colpendo di testa, è la sua specialità, se la prende piena fa gol. Se ti spingono mentre stacchi secondo me è rigore netto. Poi dicono che ci lamentiamo, però da quando si è fatta la riunione si vanno a rivedere. Belotti e Zaza hanno protestato. Dovevamo allargare subito sulle fasce, loro hanno fatto 4-3-1-2, affrontammo la Samp allo stesso modo. Andavamo subito sulle fasce, oggi dovevamo farlo in modo più veloce. Loro erano avvelenati e hanno una fisicità pazzesca, ci hanno impedito questa nostra caratteristica. Nella ripresa siamo partiti bene, abbiamo creato questi presupposti, Belotti e Zaza dovevamo andare in area e noi mettere palla al centro. Ogni tanto è l'uno contro uno che ti fa vincere la partita contro queste squadre di fenomeni".