Primo punto per Ballardini con la Cremonese: 1-1 a Bologna, Carnesecchi para quasi tutto

Una partita a due facce. Un primo tempo molto chiuso, con pochi contenuti e soprattutto povero di emozioni.
23.01.2023 20:30 di Francesco Carbone   vedi letture
Primo punto per Ballardini con la Cremonese: 1-1 a Bologna, Carnesecchi para quasi tutto
TuttoNapoli.net
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Una partita a due facce. Un primo tempo molto chiuso, con pochi contenuti e soprattutto povero di emozioni. Poi un secondo tempo molto più divertente, con il rigore di Okereke a sbloccare la partita e l'autogol di Chiriches a riequilibrarla. Poi il Bologna ai punti meriterebbe di vincerla, ma ha buttato via un tempo. Questo perché la partita rimane in una fase di studio praticamente per tutti i primi 45 minuti, con Skorupski che deve fare una sola parata, mentre il suo collega Carnesecchi qualcuna di più. Ma non c'è nulla di trascendentale, anzi, a vincere è la noia. Solo Ferguson ha un'occasione molto interessante da dentro l'area, ma Chiriches in scivolata salva tutto, stoppando con il corpo il tiro dello scozzese.

Invece nella ripresa c'è tempo di divertirsi. Questo anche grazie a Dominguez che sbaglia un intervento, andando a toccare la palla con la mano in area e concedendo un rigore solare alla Cremonese. Dagli undici metri Okereke non sbaglia, calciando centrale. Tempo pochissimo e Ferguson stacca su un cross dalla sinistra, Carnesecchi va giù rapidamente ma sul rimbalzo Ferrari la spara sul ginocchio di Chiriches: autogol dell'1-1 e match che si riequilibra dopo solo cinque minuti.

Qui inizia un'altra partita, perché le distanze si allungano e c'è più spazio per la Cremonese che cerca di pungere in contropiede, mentre Lykogiannis impegna Carnesecchi. Invece Orsolini, sempre su punizione, va vicino al sette, ma la sua mira è leggermente troppo alta, mentre quella di Ferguson è solamente imprecisa. Il rischio più grosso arriva quando Orsolini, da due passi, impegna Carnesecchi. Sul rimpallo Chiriches si trova sulla traiettoria: sarebbe il secondo autogol di fila, ma stavolta Ferrari è provvidenziale sulla riga per evitare la sconfitta.