Roma, Mourinho sui 65mila spettatori: "Cose che altri vedono solo per lo Scudetto"

15.05.2022 00:20 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    vedi letture
Roma, Mourinho sui 65mila spettatori: "Cose che altri vedono solo per lo Scudetto"
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

23.10 - L'ultima in casa della Roma finisce 1-1 con il Venezia e ora il rischio di finire all'ottavo posto è più alto. Di seguito le parole di José Mourinho in conferenza stampa:

Sui tifosi
"Ero emozionato e frustrato. Questa gente merita tutto. Loro hanno trasformato una situazione dove noi dovevamo ringraziare loro e nelle prossime due partite dovremo dare tutto. Quello che abbiamo e non abbiamo. Quello che si è visto qui, si vede a San Siro dopo che Inter o Milan vincono il campionato. E' stato un ultimo abbraccio tra noi e i tifosi prima della finale, un fenomeno sociale incredibile. Ho vissuto partite così dopo aver vinto un campionato, ma non dopo un pari e finendo nella posizione che avremo noi"

Chiederai alla società una squadra da Scudetto?
"Al di là di quello che può succedere, ho un compromesso con la società e ora anche con la gente. Io resto qua, non c'è storia. Ovviamente mi piacerebbe fare un grande salto di qualità in modo di poter pensare di poter vincere quello che tu sai che mi piacerebbe vincere. Ma non sarà facile. Dobbiamo continuare a fare le cose con equilibrio, ma sicuramente miglioreremo. Ora pensiamo a vincere le due partite che mancano, un ultimo sforzo per questa gente fantastica che ho nello spogliatoio. Sicuramente Mbappe non viene l'anno prossimo".

Come mai Zaniolo non c'era?
"Zaniolo è infortunato. Come Mkhitaryan e Felix. Mi sarebbe piaciuti averli in panchina, ma non era possibile. Non so se ce la faranno per venerdì o per la finale. Vediamo"

Sui 47 tiri in porta
"Sono tanti, giocare un'ora contro una squadra in dieci ti dà la possibilità per farlo. Non è più facile giocare contro una squadra che si copre così tanto. La percentuale di gol che noi facciamo non è proporzionata a tutto quello che creiamo, è stato così per tutta la stagione"

23.30 - Termina la conferenza