Tutto facile per la Roma: gol al 45' e ad inizio ripresa, battuto lo Spezia

Tre punti pesanti e un segnale netto, deciso, in una settimana in cui si è pensato più al caso Zaniolo che al campo.
22.01.2023 19:58 di Antonio Noto Twitter:    vedi letture
Tutto facile per la Roma: gol al 45' e ad inizio ripresa, battuto lo Spezia
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Tre punti pesanti e un segnale netto, deciso, in una settimana in cui si è pensato più al caso Zaniolo che al campo. I giallorossi col 2-0 allo Spezia firmato da El Shaarawy e Abraham hanno dato continuità al successo con la Fiorentina: tre vittorie su quattro nel 2023 in serie A e quarti di finale di Coppa Italia conquistati, non male come inizio anno. Lo Spezia invece ha accusato le scorie del 5-2 incassato contro l’Atalanta e quei due gol subiti tra fine primo tempo e inizio secondo: complicato anche reagire per evitare il nono ko stagionale. 

Mourinho si aspettava una gara rognosa, di difficile lettura. La scelta di Matic in mediana al posto di Pellegrini non è stata dunque casuale, così come l’attacco di qualità targato El Shaarawy-Dybala a supporto di Tammy Abraham. La risposta di Gotti - confermato il 3-5-2 visto contro l’Atalanta in Coppa Italia - ha comunque creato qualche grattacapo alla Roma, coi centrocampisti impigliati nelle trame spezzine. I capitolini hanno cercato di scardinare la difesa di casa con pazienza, giocando tra le linee e cercando spesso il lancio lungo sulla prima punta. Le emozioni però si sono palesate soltanto nel finale, non sono mancate le proteste per due fischi non concessi ai giallorossi da parte di Sozza (incrocio di gambe tra Ferrer e Zalewski e un fallo di Hristov su Abraham lanciato in porta). La rete del vantaggio è stata creata ancora una volta da Paulo Dybala, scappato in velocità dopo l’ennesimo appoggio sul centravanti boa: per El Shaarawy è stato semplice sbloccare il punteggio con un banalissimo tap-in.

Se il gol siglato al termine della prima frazione è stato un duro colpo per gli uomini di Gotti, il 2-0 firmato da Abraham al 49’ ha di fatto chiuso il match. La giocata è arrivata ancora una volta da Dybala, abile ad intercettare il pallone e a lanciare l’inglese nello spazio. Una giocata che ha spezzato in due la compagine ligure, un colpo parecchio duro per una squadra che ha combinato davvero poco in attacco. Nemmeno le folate di Daniel Maldini - conclusione di poco alta sopra la traversa - hanno dato la svolta necessaria per evitare la nona sconfitta stagionale. Nei minuti finali i padroni di casa hanno abbozzato una reazione senza però trovare la giocata giusta per riaprire la partita, la Roma invece ha gestito continuando a costruire gioco e appoggiandosi al solito Dybala. E il risultato è arrivato in maniera spontanea, quasi naturale: 2-0 sul tabellino e tre punti pesanti in chiave Champions League.