Ag. Kouame e Biraschi: "Sono in crescita costante, ma la squadra ha bisogno di tornare a fare risultato"

A Radio Marte nella trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Michelangelo Minieri, procuratore tra gli altri di Kouame e Biraschi 
09.11.2018 16:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 7919 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Ag. Kouame e Biraschi: "Sono in crescita costante, ma la squadra ha bisogno di tornare a fare risultato"

A Radio Marte nella trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Michelangelo Minieri, procuratore tra gli altri di Kouame e Biraschi e intermediario italiano di Meunier del Psg: “Biraschi è stato bravo nel crescere negli anni: è arrivato a Genova dopo l’Avellino e anno dopo anno vedo in lui una crescita costante".

E Kouamè? “Ha avuto un impatto positivo e nessuno se lo aspettava. Ha dimostrato di essere un ragazzo molto intelligente calandosi in una realtà nuova e gli assist parlano per lui. Chi lo conosce, non resta meravigliato di questo rendimento anzi dico che non avete visto ancora il miglior Kouame e che crescerà col tempo. E’ normale che molte squadre stanno chiedendo informazioni su di lui anche perchè è giovane, fa parte della Nazionale ed è un profilo internazionale per cui non nascondo l’interesse di alcuni club, ma il ragazzo ha scelto di crescere in una società che si è distinta per valorizzare i calciatori. Siamo solo all’inizio di questo percorso e sono sicuro che con Preziosi riuscirà a fare bene”.

La situazione al Genoa: "La classifica del Genoa non è drammatica, ma la squadra deve ritornare a fare risultato. Sono fiducioso perchè il Genoa è fatto di giovani e meno giovani, ma tutti importanti. Vedo un gruppo affiatato e credo che il Genoa farà una buona stagione".

Napoli internazionale: "Napoli rappresenta un club importante anche a livello internazionale e non vedo più limiti in questa società neppure in sede di mercato: può arrivare a tutti i top giocatori perchè Napoli è un top club".

Contatti con Meunier: “Ho rapporto col procuratore di Meunier e ci fu un contatto col Napoli che voleva prenderlo e anche l’agente era disponibile. Poi però è andato al Psg”.