Improta a TN: "Ancelotti non doveva sostituire Insigne dopo quell'errore! C'è un modo per ricucire rapporto..."

Gianni Improta, ex azzurro e attuale club manager della Juve Stabia, ha parlato a Tuttonapoli.net del caso Insigne
25.04.2019 14:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Improta a TN: "Ancelotti non doveva sostituire Insigne dopo quell'errore! C'è un modo per ricucire rapporto..."

Gianni Improta, ex azzurro e attuale club manager della Juve Stabia, ha parlato a Tuttonapoli.net del caso Insigne: "Secondo me il rapporto si può ancora ricucire, basta avere la volontà di farlo. Ci vuole dialogo e buon senso tra le parti. Credo che Insigne voglia restare ma è chiaro che se ad ogni minimo errore viene fischiato diventa tutto più difficile".

Perché i tifosi ce l'hanno con lui? "Per fortuna non tutti. Essendo napoletano, il pubblico pretende qualcosa in più. Non parlo solo di impegno, ma di atteggiamenti: qualcuno in passato non è stato consono al suo ruolo di leader e ora capitano del Napoli. Ma c'è anche lo zampino di Ancelotti...".

In che senso? "Con l'Arsenal non doveva toglierlo dopo quell'errore. Ma con l'Atalanta l'ho visto sereno, anche se in panchina. Al momento fidiamoci delle parole dell'allenatore ("Non l'ho schierato per preservarlo dopo 3 gare consecutive") e aspettiamo la prossima partita quando tornerà titolare. Ripeto, per me Insigne può restare a Napoli. Il discorso cambierebbe solo in caso di volontà del ragazzo di andar via...".