Mesto avverte: "Ricordo le trasferte contro il Dnipro, in Ucraina è sempre difficile"

Così a Radio Marte
 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 13182 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Mesto avverte: "Ricordo le trasferte contro il Dnipro, in Ucraina è sempre difficile"

Giandomenico Mesto è intervenuto a Marte Sport Live: “Ricordo molto bene le trasferte in Ucraina contro il Dnipro. Giocare in posti come questi è sempre insidioso, è un ambiente difficile. Nel 2012 c’erano aspettative diverse per quella Europa League, nel 2015 invece gli arbitraggi non furono all’altezza e mancammo la finale. Rispetto ad allora il Napoli è cresciuto, c’è una consapevolezza maggiore, può far molto bene anche in Champions. Il credo di Sarri è sempre stato quello di dare un ottimo gioco alla squadra e sicuramente raccoglierà risultati. Mertens? Era strano qualche tempo fa non vederlo giocare dal primo minuto, ha sempre mostrato di avere grandissime qualità, anche se nessuno poteva immaginare che diventasse un grande bomber. Il mio futuro? Per ora mi alleno col Genoa, sono alla ricerca di una squadra. Ho visto allenare Pellegri e Salcedo, il primo ha appena 16 anni ed è un calciatore pazzesco”.