Quagliarella si confessa: "Stalkeraggio di Napoli una bastonata! Juve? Non avrei mai calpestato un amore, la verità è stata ristabilita"

L'esperienza al Napoli, il rimpianto per com'è andata, la rinascita. Tanti i temi trattati, nella sua intervista al Corriere dello Sport, dal capocannoniere del campionato
18.04.2019 09:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Quagliarella si confessa: "Stalkeraggio di Napoli una bastonata! Juve? Non avrei mai calpestato un amore, la verità è stata ristabilita"

L'esperienza al Napoli, il rimpianto per com'è andata, la rinascita. Tanti i temi trattati, nella sua intervista al Corriere dello Sport, dal capocannoniere del campionato Fabio Quagliarella: "Stalkeraggio di Napoli? Una bastonata" spiega, parlando poi delle critiche per la scelta della Juve: "E poi viene fuori la storia dello stalker che millanta, proprio a casa mia e mentre sto indossando la maglia dei sogni realizzati. Quindi, riepilogando, Fabio Quagliarella decide di tradire il Napoli per andare alla Juve, come se volesse calpestare un amore e barattarlo con i soldi. La verità è stata ristabilita, ma soltanto io ho conosciuto la sofferenza atroce, allargata a chi mi vuole davvero bene. Mi è rimasta una cicatrice, ogni tanto idealmente la guardo. E' un taglio, lo vedo anche se non si vede, resta e soltanto chi vive certe cose può immaginare. Ho imparato a proteggermi di più".