Sconcerti: "Turnover non è una teoria, ma una necessità. Ancelotti trova la strada con piccole invenzioni"

Mario Sconcerti, noto giornalista, è intervenuto nel corso di "Marte Sport Live" per parlare di Napoli-Parma
25.09.2018 21:10 di Giovanni Vinoso  articolo letto 11656 volte
© foto di Federico De Luca
Sconcerti: "Turnover non è una teoria, ma una necessità. Ancelotti trova la strada con piccole invenzioni"

Mario Sconcerti, giornalista, è intervenuto nel corso di "Marte Sport Live" per parlare di Napoli-Parma: "Il turnover non è una teoria, ma una necessità, ci sarà di sicuro qualche cambio domani. Nuovo modulo? Automaticamente con due centrocampisti centrali viene meno il ruolo di regista. Ancelotti ha trovato la sua strada con piccole invenzioni, dalla nuova posizione di Insigne a Callejón sulla linea dei centrocampisti. Il Parma riesce a tenere il campo. La partita è impegnativa. La differenza del Parma dalle altre squadre che si difendono è che ha due grandi attaccanti, Inglese e Gervinho, che in ripartenza possono fare male".