Incidenti prima Napoli-Spezia, ultrà azzurro condannato

Due anni e tre mesi per lesioni, da scontare ai domiciliari
 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 11704 volte
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - NAPOLI, 11 GEN - E' stato condannato a due anni e tre mesi di reclusione, con il beneficio dei domiciliari, Giosuè Caiazzo, 29 anni, di Quarto Flegreo (Napoli), arrestato ieri nel corso degli incidenti avvenuti prima della gara di Coppa Italia Napoli-Spezia. Caiazzo, che è stato processato con rito direttissimo, è stato riconosciuto colpevole di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Nel corso degli incidenti, avvenuti in via Terracina tra un gruppo di ultrà del Napoli, che cercava di venire in contatto con i tifosi dello Spezia e le forze dell'ordine, quattro poliziotti sono rimasti contusi.