La rivincita con l'Inter in un San Paolo stravolto. E Insigne resta in dubbio

In un clima di assoluta serenità, dopo la cena di fine stagione ed i complimenti pubblici del presidente De Laurentiis, il Napoli si prepara all'Inter.
18.05.2019 09:10 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Fonte: di Antonio Gaito per TMW
© foto di Insidefoto/Image Sport
La rivincita con l'Inter in un San Paolo stravolto. E Insigne resta in dubbio

In un clima di assoluta serenità, dopo la cena di fine stagione ed i complimenti pubblici del presidente De Laurentiis, il Napoli si prepara alla sfida con l'Inter con l'obiettivo di chiudere al meglio la stagione e superare gli 80 punti per il quarto anno di fila. Al San Paolo sarà di scena l'Inter e le motivazioni non mancheranno perché molti azzurri - anche pubblicamente il giovane Luperto ieri alla radio ufficiale del club - non hanno nascosto di non aver digerito la sconfitta dell'andata col rosso a Koulibaly a condizionare il finale di gara proprio quando il Napoli sembrava controllare agevolmente.

Gli azzurri potranno contare anche sulla spinta di circa 35mila spettatori, praticamente tutti quelli dell'anello superiore perché quello inferiore non è disponibile, essendo ormai privo di sediolini. Nell'anello inferiore di Curva A in realtà sono già spuntati i primi nuovi sediolini e da lunedì, esaurite le gare casalinghe, entreranno nel vivo i lavori (25mln di euro complessivi, nell'ambito delle Universiadi che inizieranno il 2 luglio) anche per gli altri posti. L'impianto avrà già un altro volto perché in settimana sono stati ultimati anche bagni, pista d'atletica che sarà azzurra, impianto audio e d'illuminazione che permetteranno anche giochi di luce per un pre-partita molto diverso.

In campo potrebbe esserci Lorenzo Insigne, rientrato in gruppo - come Maksimovic e Diawara - dopo aver smaltito del tutto l'affaticamento muscolare ed a caccia di quella scintilla nel rapporto anche con la tifoseria. Da capire se potrà scendere in campo dall'inizio anche perché scalpitano anche Milik e Mertens. Per il resto Ancelotti non dovrebbe fare troppi esperimenti con Allan - fresco di convocazione per la Copa America - in coppia con Fabian e Zielinski-Callejon sugli esterni ed in difesa potrebbe rivedersi Albiol in coppia con Koulibaly con Ghoulam a sinistra e Hysaj a destra in ballottaggio con Malcuit.