Napoli, la concentrazione sulla Serie A e l'Europa League che toglierà energie preziose

una situazione difficile se non impossibile pensando a quanto fatto da Sarri finora.
 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 8985 volte
Fonte: Marco Frattino per Tuttomercatoweb.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Napoli, la concentrazione sulla Serie A e l'Europa League che toglierà energie preziose

Va bene essere belli, praticare un ottimo gioco per arrivare più facilmente alla vittoria finale. Proprio questa, al momento, è sempre sfuggita al Napoli che adesso si trova retrocesso in Europa League dopo una disastrosa campagna nel girone di Champions. Due vittorie, quattro sconfitte con zero punti conquistati lontano dal San Paolo.

A testimonianza del fatto che la squadra, come ammesso da Sarri in conferenza, ha trovato maggiore concentrazione in Serie A più che in ambito continentale. Un atteggiamento non idoneo a una grande squadra, o perlomeno a una rosa che punta a diventare vincente in una competizione. Perché è vero che vincere aiuta a vincere ed è anche vero che il passaggio agli ottavi di finale di Champions avrebbe aiutato il Napoli anche in campionato. Giocare il giovedì e poi la domenica, o il lunedì, non è mai semplice per preparare al meglio gli impegni in A. A meno che si decida di puntare tutto sul campionato e fare turnover totale (o quasi) in Europa, una situazione difficile se non impossibile pensando a quanto fatto da Sarri finora.