Pavoletti pronto per i 90 minuti. L'allenatore può cambiare: col Chievo con una punta centrale?

Lo scrive Tuttomercatoweb.com
 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 18367 volte
Fonte: di Antonio Gaito
Pavoletti pronto per i 90 minuti. L'allenatore può cambiare: col Chievo con una punta centrale?

Maurizio Sarri potrebbe cambiare qualcosa già a partire col Chievo. Al di là dell'esito dell'andata con il Real Madrid campione d'Europa e del Mondo in carica e del rendimento di Mertens da punta centrale, può essere arrivato il momento di fare delle scelte diverse per quanto riguarda l'attacco. Più che alla gara del Bernabeu, alcuni passaggi di De Laurentiis sono arrivati in riferimento alla stagione ed alla gestione della rosa, a partire dall'acquisto di Leonardo Pavoletti - approvato dal tecnico azzurro - ma non sfruttato granché né in sostituzione di Gabbiadini e né in attesa del recupero di Milik, proprio perché nel frattempo tatticamente qualcosa è cambiato con il belga al centro del tridente.

Leonardo Pavoletti è ormai pronto dal punto di vista fisico, ma al Bernabeu è finito in tribuna, lasciando il suo posto a Milik che ha bisogno di minutaggio per crescere in condizione. "Pavoletti è pronto per fare i 90', ma per una scelta rivolta ad uno spezzone ho preferito un talentuoso come Milik" ha sottolineato Sarri nel post-partita ed a Verona non è da escludere una chance per l'ex attaccante del Genoa. Spazio che evidentemente De Laurentiis si attendeva prima, anticipando il suo acquisto proprio per dare una soluzione in più al tecnico che però non ha sfruttato più di tanto.

Oltre alla punta fisica al centro del tridente e agli esclusi eccellenti di Madrid - come Allan e Jorginho -, c'è attesa per diversi elementi che hanno avuto finora pochissimo spazio e sperano in una chance da titolare. A partire da Marko Rog, pagato circa 15mln di euro ed altro elemento di scontro con la proprietà, che ha avuto appena 60' in campionato per mostrare grandi qualità fisiche e tecniche, oltre alla gara di Coppa Italia con lo Spezia. Gli impegni ravvicinati potranno essere utili per rivedere anche Nikola Maksimovic, apparso in crescita nelle vittorie con Bologna e Fiorentina in Coppa Italia, prima del ritorno di Koulibaly.