Corriere della Sera: "Lo Shakhtar vince a metà campo, Napoli perso tra amnesie e lentezze"

Lo scrive il Corriere della Sera
 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 9077 volte
© foto di Insidefoto/Image Sport
Corriere della Sera: "Lo Shakhtar vince a metà campo, Napoli perso tra amnesie e lentezze"

"Cade anche il Napoli". Così titola l'edizione odierna del Corriere della Sera, che scrive: "Lo Shakhtar, più efficace e svelto, vince la sfida a metà campo". 
Il quotidiano scrive: "Maurizio Sarri, si sa, è un visionario. E quando alla vigilia aveva detto che «continuando a giocare così prima o poi ci lasceremo le penne» non parlava a caso. Sapeva che lo Shakthar Donetsk non è né l’Atalanta né il Bologna, che le insidie erano enormi e che, in assenza di un gioco di nuovo armonico ed efficace, i singoli stavolta non sarebbero bastati a raddrizzare una partita storta. Puntualmente la profezia si è avverata: il Napoli esordisce in Champions come peggio non poteva, trafitto 2-1 da una squadra che conosceva bene — sempre alla vigilia era stato perfetto lo scouting degli ucraini fatto dal tecnico azzurro — e contro cui non è riuscito a trovare le contromisure adeguate. Paradossalmente, anzi, lo Shakhtar ha vinto con le armi che di solito contraddistinguono il Napoli, il quale invece si è perso tra lentezze, amnesie, imprecisioni e pesanti flop di alcuni singoli, Hamsik su tutti".