Fedele: "Colpa di Sarri con il Milan, incapace di inserire forze fresche dall'inizio"

Così su Il Roma
16.04.2018 12:20 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 15368 volte
Fonte: di Enrico Fedele per Il Roma
Fedele: "Colpa di Sarri con il Milan, incapace di inserire forze fresche dall'inizio"

Se avete dato uno sguardo alla mia pagella, avrete certamente pensato che io sia pazzo. Soprattutto nel leggere quel -66 a Sarri. Invece il voto ha un significato: è esattamente il numero che sta condizionando il tecnico azzurro in questa fase finale del campionato. O per la sua testardaggine o forse per scaramanzia è quello il minuto in cui effettua i cambi necessari per dare una svolta alla partita. Io aggiungo troppo tardi per cambiare il volto tattico alla squadra e non capisco perché lui preferisca tenere in campo un cavallo stanco invece di inserire un mulo fresco. Ieri, per esempio, un Mertens in quelle condizioni meritava la panchina sin dalla fine del primo tempo, così come Hamsik non andava sostituito, ecco perché gli ho dato provocatoriamente 8 in pagella. Zielinski andava sì utilizzato, ma al posto di un inconsistente Jorginho (4). Senza parlare del fantasma Callejon (3). Poi Insigne: non è più lui, troppo fumo e niente arrosto. Spiego anche i due 10 a Reina e a Koulibaly: il portierone azzurro lo merita soprattutto per aver dimostrato di essere un grande professionista per niente condizionato dal fattore psicologico, lui che fra due mesi andrà a indossare la casacca rossonera. Il difensore senegalese, invece, pur non andando al di là della sufficienza in campo ha avuto l’abilità di farsi ammonire nel finale per non rischiare di saltare la grande sfida di domenica con la Juventus. Comunque concludo con un sincero grazie a Sarri per quello che ha fatto e anche per quello che non è riuscito a fare, cioè mantenere a quattro le distanze dalla Juve. Purtroppo al “Meazza” abbiamo visto il Milan di Gattuso fare il Napoli e il Napoli non fare il Napoli: la colpa è del tecnico? Io dico di sì, perché non ha avuto la capacità di inserire sin dall’inizio forze fresche in una squadra visibilmente in affanno, nonostante abbia avuto allo scadere con Milik la palla gol per conquistare una preziosa vittoria. Forse anche meritata...