Gazzetta critica: "Non è il Napoli di Sarri, non è ancora quello di Ancelotti e non si capisce la nuova strategia"

Così la rosea
16.09.2018 11:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 20792 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
Gazzetta critica: "Non è il Napoli di Sarri, non è ancora quello di Ancelotti e non si capisce la nuova strategia"

Ancelotti ha fatto un passo verso il Napoli di Sarri perché ha rispolverato il trio meraviglia Callejon-Insigne-Mertens, ma nello stesso tempo se ne è allontanato. Questo il pensiero della Gazzetta dello Sport, che spiega così il concetto: "Non ha disposto i tre in attacco come nel 4-3-3 sarriano, li ha dislocati diversamente nell’economia di un 4-4-2 abbastanza anomalo". Callejon e Zielinski esterni di centrocampo; Insigne e Mertens doppie punte piccolette, a turno un po’ centravanti e un po’ trequartisti. I due attaccanti non hanno trovato la quadra, spesso finivano nello stesso imbuto. Così la squadra, con la naturalezza tipica di chi certi movimenti se li porta dentro da tempo, ha cercato l’alternativa e l’ha praticata con un meccanismo tipico sarriano, il cambio di gioco per Callejon. È successo per esempio intorno alla metà del primo tempo. Zielinski ha pescato lo spagnolo sulla destra e l’azione si è chiusa con un diagonale di poco fuori. Qualcosa di simile all’inizio della ripresa, con la classica sventagliata di Insigne da sinistra. Il Napoli non è più di Sarri, non è ancora di Ancelotti e non si capisce bene quale sia la nuova strategia".