Il Roma: "Chiriches out 15 giorni, Albiol non al meglio: Sarri preoccupato per l'emergenza in difesa"

Così il quotidiano
 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 21927 volte
Fonte: di Giovanni Scotto per "Il Roma"
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Il Roma: "Chiriches out 15 giorni, Albiol non al meglio: Sarri preoccupato per l'emergenza in difesa"

Non ci voleva adesso. Proprio nel momento in cui il Napoli si rituffa nelle coppe europee sono arrivati gli infortuni. Si è fatto male Albiol, che ha saltato la partita con la Lazio, anche se non è nulla di grave. Si è fatto male anche Vlad Chiriches, che pure lui ha saltato la Lazio. Nei suoi riguardi il problema è un po’ più serio. Sabato sera Sarri è stato costretto a far esordire Lorenzo Tonelli, fino a qualche settimana fa di fatto fuori rosa, ma che con grande professionalità e attaccamento alla maglia si è ben destreggiato contro Immobile e compagni. Al suo fianco l’unico inossidabile è il campione nero, Kalidou Koulibaly: per fortuna lui è al top.

EPPURE LA COPPA EUROPEA incombe, e tutti i piani di Sarri sono saltati. Giovedì contro il Lipsia dovrà fare i conti con delle scelte forzate. Sarà sicuramente out Vlad Chiriches: ieri il club azzurro ha confermato l’infortunio muscolare alla coscia sinistra. Distrazione di primo grado: niente di serio, ma occorrerranno almeno una quindicina di giorni. Salterà il Lipsia e anche la Spal. Per il Cagliari bisognerà valutare. Sta meglio Albiol, che sabato sera nel match contro la Lazio era anche pronto a subentare. Però Sarri è stato chiaro in conferenza stampa: «Albiol due di fila non le può fare: o gioca con il Lipsia o contro la Spal». Conferma che le condizioni fisiche del regista difensivo del Napoli non sono ottimali, e che occorre prudenza. Quindi l’allenatore dovrà scegliere: considerando che il campionato risulta essere un obiettivo più importante, è probabile che Albiol giocherà contro la Spal e non contro il Lipsia. Quindi le scelte sono forzate: la coppia in campo giovedì a Fuorigrotta dovrebbe essere formata dai due centrali Koulibaly e Tonelli. Scelte obbligate: niente turnover per Koulibaly, pazienza. Anche se ne avrebbe bisogno. E tutto sommato dovrà stringere i denti anche Lorenzo Tonelli, che non vedeva il campo da un anno e che sarà chiamato a uno sforzo per giocare due partite di fila. Ma le sue condizioni fisiche sono buone e Sarri potrà contare su di lui.

PER LA SPAL, invece, si può programmare il rientro di Raul Albiol, che farà coppia con Koulibaly. Però Sarri non può stare tranquillo: bisogna monitorare le condizioni di Tonelli, perché senza Chiriches non ci sono alternative. Tra l’altro proprio l’allenatore del Napoli ha evidenziato come Tonelli abbia caratteristiche diverse, più fisiche che tecniche. Insomma, poco adatto al suo gioco. Il vuoto è rappresentato da Nikola Maksimovic, che pur essendo stato utilizzato pochissimo interpretava bene il calcio del toscano. Ma il Napoli lo ha ceduto, chiaramente senza aspettarsi i problemi di Albiol e l’infortunio di Chiriches. Quindi ora l’imperativo è stringere i denti, anche se si è diffusa una voce che vuole il Napoli in qualche modo interessato al difensore argentino Gabriel Paletta, ex Parma e Milan, tra le altre, che potrebbe ricoprire più ruoli nella retroguardia. Paletta è svincolato e potrebbe arrivare subito, ma è difficile che Sarri riesca a integrare uno svincolato in fretta nei suoi meccanismi. La soluzione potrebbe essere valida nell’ottica di doppia funziona, vale a dire sia di centrale “di scorta” che di terzino per completare la rosa e consentire a Sarri di svolgere gli allenamenti senza un uomo in meno. Da notare che Paletta vorrebbe qualche garanzia in più.