Il Roma - De Magistris stava lasciando il San Paolo, ADL l'ha invitato a restare

Lo scrive l'edizione odierna del "Roma"
09.11.2018 11:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 27336 volte
Fonte: Mario Pepe per il "Roma"
© foto di Image Sport
Il Roma - De Magistris stava lasciando il San Paolo, ADL l'ha invitato a restare

Lo scontro politico non si placa nemmeno davanti alla Champions League.  E così la presenza in Tribuna autorità allo stadio San Paolo (dove  l’altra sera sedeva anche il governatore Vincenzo De Luca, invitato da  De Laurentiis ndr) del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, diventa  motivo di attacco da parte delle opposizioni in consiglio comunale.  Diego Venanzoni (Pd) e Davide Lebro (La Città) chiedono lumi sulla  presenza del primo cittadino a poche poltroncine di distanza da  quell’Aurelio De Laurentiis dal quale aveva promesso di tenersi a  distanza tanto da accettare l’invito dei tifosi della Curva. «Sarà stato  invitato dal presidente de Laurentiis o è entrato senza biglietto?  Altrimenti ci piacerebbe capire come sia stato possibile visto che, a  seguito dell’ultima comunicazione dello scorso agosto inviata al  Consiglio, su indicazione del Direttore generale, è stato disposto che,  in assenza di accordi specifici con la Ssc Napoli, nessun componente del  Comune, e di conseguenza neanche de Magistris, nella sua qualità di  consigliere comunale, avrebbe potuto più fruire degli ingressi in  Tribuna» dicono i due esponenti politici. «Dopo settimane di  provocazioni, veleni e frecciatine nei confronti di De Laurentiis e il  riferimento al fatto che non si sarebbe mai più seduto a fianco del  presidente, chiedendo addirittura ospitalità ai tifosi delle curve, dove  era seduto il nostro sindaco? Ovviamente sereno e tranquillo in Tribuna  autorità, con una nonchalance che ci lascia alquanto basiti»  sottolineano Venanzoni e Lebro chiedendo un chiarimento al sindaco  «giusto per capire se all’insaputa del consiglio comunale è stata  firmata la nuova convenzione oppure a certe disposizioni si può  tranquillamente derogare a seconda dei casi specifici e dei soggetti  coinvolti». Da fonti di Palazzo San Giacomo arriva la spiegazione: de  Magistris è stato invitato dall’Uefa al cocktail di benvenuto della  società ospitante che prevede la presenza delle massime autorità  istituzionali cittadine e dei vertici delle forze dell’ordine. De  Magistris ha salutato i dirigenti del Psg, in testa Nasser Al-Khelaifi.  Poi, proprio per i problemi legati alla “tenzone” del Comune con il club  azzurro, stava andando via quando De Laurentiis stesso lo avrebbe  invitato a restare. E de Magistris si è seduto accanto al prefetto. De  Luca, invece, invitato come detto dal patròn azzurro, ha saltato il  cocktail e si è presentato allo stadio proprio per l’inizio della  partita con i francesi che ha seguito fino alla fine.