Il Roma - Ora c'è anche Milik: vuole il posto e pure il rinnovo

Ancelotti non lo ha utilizzato contro il Liverpool, ma potrebbe farlo giocare col Lecce
20.09.2019 13:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Fonte: di Giovanni Scotto per Il Roma
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Il Roma - Ora c'è anche Milik: vuole il posto e pure il rinnovo

Da ora c’è anche Arkadiusz Milik. Ancelotti ha riportato l’attaccante polacco in panchina nella partita di Champions League contro il Liverpool. Non si è ancora visto in campo: l’ultima sua apparizione in amichevole contro il Barcellona lo scorso 7 agosto. Da allora ha finito di allenarsi con continuità, perché assalito da un fastidio al pube: una sindrome “retto-adduttoria” che non gli ha permesso di lavorare bene e che gli ha fatto perdere la condizione. Lo staff medico ha deciso per un lungo programma personalizzato da abbinare a delle terapie specifiche. Il problema al pube sembra risolto e Milik è pronto.

Ancelotti non lo ha utilizzato contro il Liverpool, ma potrebbe farlo giocare col Lecce. Non ci sarà la conferenza stampa dell’allenatore oggi, e quindi bisognerà aspettare le indicazioni che arriveranno dall’ultimo allenamento prima della partenza per Lecce. Milik, però, sa che rispetto a un anno fa le cose sono cambiate. Per lui ci sono più responsabilità, perché deve dare continuità rispetto all’ultima stagione. Migliorare il bottino di 20 gol totali, senza rigori, di cui 17 in campionato. Ma soprattutto dare affidamento dal punto di vista fisico. Nella scorsa stagione è andato tutto liscio, ma sono già 55 le partite che Milik ha saltato da quando è a Napoli: un po’ troppe. E le responsabilità maggiori derivano anche dalla concorrenza, che quest’anno è seria. Via i “piccoletti” e poco utilizzati Verdi e Ounas, il Napoli ha messo dentro Lozano e Llorente, due attaccanti di razza. In particolare lo spagnolo è il suo alter ego, e pur non pretendendo il posto da titolare, ha le potenzialità per meritarselo. Anche vedere Lozano fuori è difficile, mentre Mertens ha fatto un debutto da sogno, e in questo momento non si tocca.

Milik sa che in questo periodo è più probabile che rientri in logiche di turnover, perché parte un pochino indietro rispetto agli altri. Per questo motivo Lecce è l’occasione giusta. Ma uno stimolo il polacco e l’ha: è il rinnovo contrattuale, che ha chiesto nei mesi scorsi e che gli è stato rifiutato. Troppo alta la richiesta di 3,5 milioni a stagione, ma il calciatore, in scadenza nel 2021, ritiene che sia la cifra giusta dopo i 20 gol segnati nella scorsa stagione. Il Napoli non ha chiuso la porta, e aspetta di valutare il rendimento del calciatore. Se dimostrerà di poter ripetere questi numeri (e magari migliorarli) allora la richiesta di un ingaggio così alto potrebbe essere presa in considerazione. Ma c’è una condizione fisica da trovare e una concorrenza da battere: per Milik è proprio una bella sfida