Il Roma - Younes torna prima del previsto: Ancelotti deve trovargli posto nel 4-4-2

12.10.2018 13:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 23030 volte
Fonte: Dario Marotta per il "Roma"
Il Roma - Younes torna prima del previsto: Ancelotti deve trovargli posto nel 4-4-2

La rivoluzione permanente di Ancelotti ha reso impossibile il lavoro di  coloro che di settimana in settimana provano a leggere in anticipo le  scelte di formazione del tecnico azzurro. L’impegno è destinato a  diventare ancor più complicato a partire dalla prossima settimana,  quando potrebbero rientrare nella lista dei convocati i tre lungodegenti  che non hanno ancora esordito nel campionato in corso. La curiosità è  tutta per Amin Younes, arrivato dopo mille peripezie e subito spedito in  infermeria per la rottura del tendine d’achille, rimediata poco prima di  raggiungere il ritiro di Dimaro. Il calvario, però, sembra essere giunto  agli sgoccioli, tant’è che la sua presenza nel gruppo che partirà alla  volta di Udine appare sempre più probabile. Una gran bella notizia per  il Napoli e per lo stesso ragazzo, pronto (finalmente!) a dare il suo  contributo alla causa partenopea, dopo mesi segnati da infinite polemiche.  

LA CONCORRENZA di certo non manca, le caselle dei giocatori d’attacco  presentano nomi di un certo rilievo ma vale la pena ricordare che Younes  (tedesco di origini libanesi) è stato nel giro della nazionale teutonica  e ha tutti i mezzi tecnici per provare a conquistare la fiducia del  commissario tecnico della Germania, pronto alla rifondazione dopo  l’ultimo disastroso mondiale. Dalla sua ha anche l’età (venticinque anni  compiuti ad agosto) e la voglia di tornare ad essere a tutti gli effetti  un calciatore vero, protagonista solo ed esclusivamente sul campo da gioco.  

IL RUOLO sarà tutto da definire, dal momento che il ragazzo ha dato il  meglio di sé nel 4-3-3 da esterno offensivo, con la maglia dell’Ajax.  Col modulo attuale (il 4-4-2), il suo destino tattico è tutto da  decifrare ma Ancelotti ha già dimostrato ampiamente di saper mettere  tutti nelle condizioni ideali per poter rendere al meglio delle loro  possibilità. I casi più recenti parlano chiaro; basti pensare a  Zielinski che oramai ha ricoperto praticamente tutti i ruoli della  mediana, con risultati quantomeno apprezzabili. E data l’attitudine del  tecnico nel cambiare costantemente l’undici titolare per sfruttare al  meglio la rosa, non è da escludere (entro poche settimane) il  coinvolgimento a pieno regime dell’esterno tedesco, pronto a vivere  serenamente la sua tormentata avventura napoletana.