L'editoriale della Scozzafava sul CorMezz: "Il fantasma di Sarri è irrispettoso per chi non ha stravolto la sua identità"

Nel suo editoriale per il Corriere del Mezzogiorno, la giornalista Monica Scozzafava parla di Sarri e Ancelotti
25.04.2019 13:50 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
L'editoriale della Scozzafava sul CorMezz: "Il fantasma di Sarri è irrispettoso per chi non ha stravolto la sua identità"

Nel suo editoriale per il Corriere del Mezzogiorno, la giornalista Monica Scozzafava parla di Sarri e Ancelotti partendo dall'amore che i tifosi ancora provano per l'ex allenatore: "Ogni mondo è paese, evidentemente. E i paragoni si consumano a tutte le latitudini. Alla guida del Napoli oggi c’è un allenatore che vanta palmares ed esperienza. Un uomo che al Chelsea ha vinto al primo anno ed è tuttora rimpianto. Ma Carlo Ancelotti non ha mai teso la mano in maniera plateale ai tifosi, ha dato loro sicuramente importanza ma ha evitato gesti di amore estremo. Ha fatto prevalere la logica all’impulso, ed è arrivato qui con l’intento di vincere una ulteriore sfida della sua carriera. Accoglierlo con enfasi non può bastare se poi gli si è puntato il dito contro alla prima difficoltà. Il fantasma di Sarri non è pesante per lui, ma vale come gesto irrispettoso verso chi, peraltro, ha anche provato a non stravolgere l’eredità ricevuta. I bei ricordi si portano nel cuore, per costruire occorre la realtà del presente".