Lo strano caso di Younes: in 3 mesi ha giocato meno di una partita intera

Dopo quasi tre mesi Amin Younes non ha giocato neppure una partita intera
14.11.2019 13:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Fonte: di Fabio Tarantino per il Roma
© foto di Insidefoto/Image Sport
Lo strano caso di Younes: in 3 mesi ha giocato meno di una partita intera

Dopo quasi tre mesi Amin Younes non ha giocato neppure una partita intera. Il riferimento non è ad una singola gara che si esaurisce in un'ora e mezza ma alla somma dei minuti in campo dopo dodici giornate di campionato e quattro di Champions League. Il totale fa 82' ed è una diapositiva in cifre della sua stagione da comparsa. Lecito, da parte sua, aspettarsi altro. Era rimasto convinto di poter entrare stabilmente nelle rotazioni e invece, nonostante i tanti cambi effettuati ogni volta da Ancelotti, l'esterno tedesco è partito titolare solo in un'occasione partecipando appena a tre gare sulle sedici a disposizione, Champions compresa, competizione vissuta due volte in panchina e altre due, per esigenze di regolamento, in tribuna.

LA SUA STAGIONE. Younes ha fatto il suo esordio stagionale il 14 settembre con la Sampdoria, entra a 10' dalla fine, il Napoli è in vantaggio, protagonista Mertens, per il talentuoso Amin qualche spunto e nulla più. La prima da titolare il 19 ottobre col Verona al San Paolo. L'ex Ajax si sistema a sinistra con Insigne attaccante, gioca oltre un'ora senza lasciare il segno, poi viene sostituito e il campo, ma per appena sette minuti, lo vedrà solo il 2 novembre contro la Roma, all'Olimpico, in un pomeriggio difficile da dimenticare. In tutte le altre partite Younes è rimasto ai margini degli eventi, spettatore di vittorie o sconfitte, difficoltà oppure prestazioni esaltanti, come quella col Liverpool al San Paolo vissuta sugli spalti, una delle due in cui è stato sacrificato per rispettare la Uefa e il suo regolamento anacronistico.

ALTERNATIVA. Strano il calcio: Younes era ripartito dai 3 gol e i 3 assist dello scorso anno, il primo vissuto da protagonista, ritrovando quella continuità mai avuta da quando è arrivato a Napoli. Ancelotti gli aveva dato fiducia nella seconda parte di stagione e Amin aveva risposto presente: qualità evidenti, gare convincenti, un rendimento costante e l'intenzione di sfruttare questa stagione per la definitiva consacrazione. Non è andata esattamente così: ad eccezione di Karnezis, Tonelli e Gaetano, mai utilizzati, Younes è l'ultimo calciatore nella classifica dei più impiegati. Nessuno ha giocato così poco. Neppure Hysaj (138') che era in partenza e ora è quasi indispensabile. Alle porte del mercato invernale è inevitabile non escludere nessuna ipotesi. Club interessati non mancano: deciderà il Napoli.