Napoli su Berge, il Genk è una fabbrica di fenomeni: ecco la lista

Sander Berge non è altro che l’ultimo di una lunga serie di talenti che il Genk ha distribuito a mezza Europa
18.11.2019 10:50 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Napoli su Berge, il Genk è una fabbrica di fenomeni: ecco la lista

Sander Berge non è altro che l’ultimo di una lunga serie di talenti che il Genk ha distribuito a mezza Europa. L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport analizza le grandi capacità del club belga di scovare talenti per poi rivenderli alle big d'Europa: "È lì che Riccardo Bigon scoprì il giovane Kalidou Koulibaly. Lo seguì per tutta la stagione e nell’estate 2014, l’allora direttore sportivo, lo acquistò per appena 6 milioni di euro, contro i 100 del valore attuale. In caso di cessione, nella prossima estate, sarebbe la migliore plusvalenza dopo quella ottenuta con la clausola pagata dalla Juve per Higuain (93 milioni di euro). La lista dei talenti cresciuti nel Genk, comunque, è lunga, in questo club è cresciuto Kevin De Bruyne: c’è stato 4 anni prima di essere ceduto nell’estate 2012 al Chelsea (e in prestito al Werder). Un’altra conoscenza italiana è Sergej Milinkovic Savic, che il presidente della Lazio, Lotito, acquistò proprio dal Genk nel 2015, mentre l’attuale portiere del Real Madrid, Thibaut Courtois ha iniziato la carriera difendendo proprio la porta del club nerazzurro prima di passare all’Atletico Madrid nel 2011. La cessione più ricca, 15 milioni di euro, è stata quella di Wilfred Ndidi al Leicester".